AMSTERDAM con le amiche (e un escape dalla tua famiglia )

E si ogni tanto prendere una pausa da Mamma e Moglie fa più che bene, corpo e spirito ringraziano, diciamolo anche per i PAPA’ fa bene, così recuperano un po’ di tempo perduto con i propri pargoletti 😉 e al nostro ritorno capiranno i nostri “scleramenti” improvvisi (non vi preoccupate non li uccideranno sono più attenti di quello che pensate i vostri mariti furbetti).
Alla fine nata per caso questa cosa dei viaggi da soli è diventata un una delle cose più geniali che potevamo scegliere di fare io e mio marito.

3 giorni l’anno tutti per te, dove la cosa più bella è che puoi dormire completamente al 100% con il suono degli uccellini la mattina che ti svegliano e non le urla di tua figlia che ti dicono mammmmaaaaaaaaaa e soprattutto nessuna sveglia improvvisa notturna controllando con il dito se respirano o meno 🙂
Detto questo prenoto 6 mesi prima tre biglietti per il compleanno della mia migliore amica, AMSTERDAM. Ceck in fatti online, compagnia con il diretto TRANSAVIA state attenti a portare un bagaglio a mano senza borsa perché ve lo fanno pagare extra.

GIOVEDI
Arrivati all’ aeroporto dopo un brindisi in aereo alla BAD MOMS (brindiamo ai bimbi lasciati a casa) ci troviamo di fronte la scritta IAMAMSTERDAM (gira sempre la scritta quindi fate l’upload di dove si trova al momento in cui andate). Prediamo il treno che ci lascia comodamente con 5 euro alla stazione centrale, ma scaricate UBER vi servirà un sacco.

Abbiamo prenotato una quadrupla modernissima con la vista su uno dei mille canali a HOTEL CITY CENTRAL (Prins Hendrikkade 130, 1011 AP Amsterdam, Paesi Bassi)
Mappa alla mano e in giro subito per la citta, valutate iamsterdam card solo se fate più di 2 musei e molto conveniente anche perche ha i trasporti gratuiti, anche se noi abbiamo preferito non prenderla. GUANTI, CALZE DI PILE, SCIARPONE, CAPPELLO,  quello che ti copre tutta la faccia, consigliato dato che c’e molto freddo, ma AMSTERDAM è veramente stupenda e va visitata per forza, ma consiglio altamente la PRIMAVERA.PRANZO BURGER BAR e quartiere luci rosse , uno degli hamburger più buoni che abbiamo mai mangiato, da provare la carne wagyu. Pomeriggio giro per il DAM la piazza principale di amsterdam e un giro orientativo della citta e PRIMARK il mio negozio preferito.
CENA chiamiamo uber che con 6 euro ci porta da IPRIMI locale di un carissimo amico di mio marito e cocktail e cena fantastica. Matteo e il suo socio sono stati gentilissimi e ci hanno dato un sacco di dritte sulla città.
LOCALI da visitare come cocktail bar palladium e Supperclub (vista stupenda della citta) e per i coraggiosi il famose Icebar il locale di ghiaccio.AGGIORNAMENTI BIMBI: mio marito li ha portati ad una festa per bambini con sole mamme da solo 🙂

VENERDÌ colazione in hotel e tutta la giornata dedicata a fare un giro della citta in lungo e largo.Abbiamo preso il bus CITYSIGHTSEEING e barca che con 25 euro a testa ci ha fatto fare tutto il giro turistico delle citta sia in bus che con la barca in giro per tutti i canali di amsterdam.

Attrazioni più importanti che noi abbiamo visitato sono la casa di ANNA FRANK (prenotate online), VANGOGH museum. L‘ICE BAR, la fabbrica di birra HEINEKEN, IL QUARTIERE JORDAN pieno di negozi vintage fashion tra cui la famosa 9 stratese.
Se siete amanti del vintage andate da EPISODE una catena di negozi vintage molto molto carina. PRANZO al FOODHALEN un posto che amo e che porto nel cuore. Un magazzino ristrutturato pieno di postazioni streetfood di tutto il mondo CONSIGLIATISSIMO.

 

Pomeriggio giro al mercato dei fiori e waterloo plane un market, da comprare i Tulipani.

Dopo abbiamo visto il tramonto alla torre A DAM lookout per i più coraggiosi ci sono delle altalene dove potrete ammirare la città dal punto più alto.

CENA abbiamo prenotato da MAMMAKELLY un locale molto figo tutto rosa (prenotate il giorno prima ) in alternativa vi consiglio le costolette da PIGS&PUNCH (prenotate prima) date un’occhiata a Timeout Amsterdam per gli aggiornamenti sui concerti e serate.

SABATO
Abbiamo noleggiato da Enterprise la macchina, (di fronte la stazione centrale), c’è anche la possibilità di andare in bus o fare un tour che costa circa 50 euro a persona ma noi abbiamo preferito fare un tour autonomo e alla fine si è rivelato il giorno più bello.
1 TAPPA ZAANSE (20 minuti di treno o macchina ) dove troverete un piccolo villaggio pittoresco dove si trovano molitssimi mulini a vento che sono stati recuperati e sono tutt’ora presenti e facilmente visitabili da chi vuole constatare con i propri occhi com erano fatti questi mulini, noi abbiamo vistato il mulino del formaggio, della cioccolata e della birra.

2 TAPPA VOLENDAN

Immaginatevi una tranquilla cittadina di pescatori, un bel porticciolo, un’interminabile passeggiata sul lungomare e tanti ristoranti, locali e negozi che incorniciano il centro. Famosa per il pesce (principalmente anguille) e per i costumi tradizionali degli abitanti (tra cui i famosi zoccoli) abbiamo mangiato fish and chips e fatto un giro nel mercato.

3 TAPPA HAARLEM Visitare questa cittadina significa immergersi in un delizioso ed accogliente centro storico che conserva, ancora oggi, l’aspetto che aveva nel Seicento! Nonostante la vicinanza con la capitale olandese, infatti, Haarlem è un centro molto tranquillo, in cui sarà molto piacevole e rilassante passeggiare tra le stradine pedonali piene di piccole librerie, botteghe di antiquariato e antichi negozi di formaggi – in cui un assaggino è sicuramente d’obbligo!

Di sera ritorno ad Amsterdam e giro al quartiere a redlight luci rosse e poi giro dei migliori. Coffe Shop molto particolari a parte la marijuana legale, sono questi simpatici MUFFIN al cioccolato.

Non vi svelerò mai se noi ne abbiamo provato anche solo un pezzetto 🙂 ma a detta di molti soprattutto per chi non ne fa uso dona un sacco di GRANDI GRANDISSIME RISATE.

DOMENICA giro in bici d’obbligo, e brunch all’AVOCADO SHOW. Vi consiglio di andare non piu tardi delle 12 perche’ le file sono molto lunghe.

Dopo di corsa in Aereoporto e ritorno dai miei amatissimi cucciolotti che mi sono mancati come l’aria che respiro. Alla fine siamo stanche, impegnate, e ci fanno disperare ma non potremmo mai vivere senza.

CONDIVIDI
Alessia Grippaldi
30, siciliana di appartenenza ma travel addict come stile di vita. Lascia la sua amata nyc dove viveva la sua vita alla sex and the city per il suo amore. Mamma di 2 bimbi (in meno di 2 anni) Appassionata di cibo gourmet,moda, ristoranti, viaggi. Specializzata in marketing & comunicazione e internazionalizzazione. Vive tra Ibiza e la sicilia. profonda sostenitrice nell'essere mamma figa si può.