SOLD OUT per la Première siciliana di “TRANSFERT”, il film catanese che ha affascinato la critica

 

Grande successo per l’anteprima siciliana del film TRANSFERT di Massimiliano Russo, presentato al cinema KING di Catania giovedì scorso.

Più di 500 spettatori in fila fuori dalla sala; in pochi minuti lo spettacolo è andato SOLD OUT spingendo i gestori ad attivarne un secondo non previsto. Sale piene anche per le successive anteprime all’UCI di Misterbianco e al Cinestar di San Giovanni La Punta. Aumenta l’attesa per l’uscita del film Catanese che ha affascinato la critica imponendosi fra i titoli italiani più attesi dell’anno. Transfert arriverà nelle sale italiane dalle prime settimane di maggio.

Nel cast oltre lo stesso Russo, Alberto Mica, Paola Roccuzzo, Clio Scira Saccà, Rosario Pizzuto, Enrico Sortino, Rossella Cardaci, Viviana Militello, Salvatore Musumeci, Aldo Toscano, Luisa Ippodrino, Matteo Martorana.

Attraverso una molteplicità d’intrighi psicologici e una lunga serie di colpi di scena, “Transfert” racconta la storia di Stefano, un giovanissimo psicoterapeuta che si confronta con acume, empatia ma anche grande inesperienza con i suoi primi pazienti.

Nell’uso metariflessivo della psicoterapia come mezzo per l’evoluzione e lo sviluppo della trama, “Transfert” vuole mettere in luce la sfaccettata problematicità della pratica terapeutica, servendo allo spettatore un’avvincente sfida intellettuale nella quale ogni elemento concorre alla creazione di uno schema simbolico e metaforico che culmina nello specchio come oggettivizzazione del transfert, dinamica inconscia sulla quale si fonda l’articolazione dell’omonima opera.

La Catania rappresentata nel film è una metropoli moderna, grigia, metropolitana e misteriosa, un’immagine innovativa, che fa da cornice ad una struttura filmica inusuale, tensiva,  piena di colpi di scena.

 

CONDIVIDI