Più di 1.000 siti di valore artistico culturale sono oggi visitabili grazie all’iniziativa del FAI, Fondo Ambientale Italiano, che come di consueto organizza le giornate di Primavera nel terzo week end di marzo.

Era il lontano 1993 quando per la prima volta 50 luoghi in circa 30 citta d’Italia furono aperti al pubblico per consentirne la fruizione e la valorizzazione dando luogo ad una tradizione destinata a crescere e a diventare un atteso appuntamento.

Da diversi anni in questi siti è possibile ascoltare i piccoli ciceroni, studenti delle scuole medie superiori che ci conducono nel viaggio della riscoperta delle nostre città aiutandoci a ricordarne la storia e la magnificenza, per questa 26esima edizione saranno in 40.000 sparsi sui vari siti e coinvolti in ruoli diversi.

A Catania si potrà ammirare il Chiostro del Convento di San Placido, fondato tra il 1402 ed il 1403. Il terremoto del 1693 distrusse il monastero che fu ricostruito nello stesso sito, ma occupando un intero isolato, molto più ampio del sito precedente che già nel 1694 veniva interamente circondato con un muro di circa cinque metri d’altezza per garantire la clausura.

 

L’incremento Ippico per la Sicilia di via Vittorio Emanuele a Catania è uno dei nuovi luoghi riconsegnati ai cittadini. La storia dell’allevamento del cavallo in Sicilia degli ultimi 150 anni è strettamente collegata alla presenza di questo Istituto, che dagli anni ’50, raccoglie l’eredità funzionale e strutturale del Regio Deposito Stalloni, creato nel 1884 dall’allora Ministero della Guerra con la funzione di rifornire i reparti militari a cavallo degli animali necessari alle esigenze di trasporto di mezzi e di truppe. Dagli anni 1950 ad oggi l’Istituto ha la funzione di selezionare razze di cavalli e asini in diverse sedi sparse sul territorio nazionale, privilegiando le razze locali e tenendone pubblici registri anagrafici.

Dalle ore 11.30 è prevista l’esibizione di alcuni cavalli ospitati nell’Istituto, sarà possibile visitare la Mostra di antiche Carrozze, dei finimenti per i cavalli, la Mostra ” Artisti per Morgantina”, omaggio alla Dea di Morgantina da parte di un centinaio di Artisti contemporanei gentilmente messa a disposizione dal Club per l’UNESCO di Enna presidente Marcella Tuttobene Virardi.

Per le Giornate FAI di primavera è possibile tesserarsi o semplicemente donare un contributo sostenendo l’associazione, sul sito www.fondoambiente.it  tutto l’elenco dettagliato dei luoghi messi a disposizione.

 

 

CONDIVIDI
Valeria Lopis
Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!