Wedding Stationery: intervista a Veronica Di Salvo

Di Luca Melilli

Oggi matrimonio significa unicità e personalizzazione e, proprio per questo motivo, sono stati rivalutati tutti quei servizi dove la manodopera e la creatività la fanno da padrona. 

Pagare un esperto o un artista è di certo un valore aggiunto sia al portafogli che al vostro grande giorno ma, il costo maggiore, sarà di certo giustificato dal servizio richiesto e sarà difficile pentirsene.

Tra le richieste che stanno sempre più aumentando in questi ultimi anni al primo posto è il lavoro del calligrafo. Una figura che può essere ingaggiata per diversi motivi e che affascina sempre più.

luca-melilli

Parliamo prima di tutto di partecipazioni e inviti ma non solo: anche menù, tableau de mariage, escort card, descrizioni dei gusti dei confetti nello sweet table, ringraziamenti e bigliettini della bomboniera, segna posto e segna tavolo.
Insomma se desiderate un matrimonio elegante e ricercato affidarvi al calligrafo, è la scelta vincente.
E io, che le scelte vincenti ve le propongo ogni settimana, ho deciso di incontrare per voi Veronica Di Salvo, in arte Verygraphy Calligrafia.

L: Come nasce Verygraphy Calligrafia?

V: Verygraphy nasce dalla mia passione per l’arte della bella scrittura, appunto la calligrafia. Scrivere a mano è da sempre una cosa che amo fare, sin da piccola riempivo agende e diari di scritte e decorazioni! Durante gli anni universitari a Milano, pur studiando tutt’altro che arte, infatti sono laureata in economia aziendale e management, ho scoperto che esistevano dei corsi veri e propri di calligrafia e da lì la mia passione ha preso una strada diversa, fino a diventare il mio lavoro. 

L: Di cosa ti occupi, nello specifico?

V: Mi occupo di calligrafia per eventi, in particolare, se ci riferiamo al mondo dei matrimoni, creo wedding stationery artigianali personalizzate per gli sposi che desiderano un coordinato esclusivo e ricercato, realizzato con cura e con materie prime di altissima qualità. Una caratteristica che contraddistingue il mio modo di lavorare è sicuramente quella di non avere un “catalogo”, nel senso classico del termine, da cui scegliere senza poter modificare nulla, al contrario ho un portfolio delle mie creazioni da cui prendere spunto insieme agli sposi per ideare il coordinato corrispondente ai loro desideri.

 L: Ci vuoi spiegare cos’è una “wedding stationery”?

V: Quando si parla di “wedding stationery” si intendono tutti gli elementi che compongono il coordinato per le nozze. Quindi le partecipazioni, i libretti per la cerimonia, i menu, i segnaposti, i segnatavoli, le escort cards, i bigliettini per i confetti, le tag per le bomboniere e tutto ciò che può essere utile o scenografico inserire nel coordinato. Per esempio per i Destination Weddings, ovvero i matrimoni celebrati fuori dalla propria città o regione, è molto carino far trovare in camera degli ospiti un programma delle giornate oppure una mappa della città dipinta ad acquerello con i luoghi maggiormente di interesse. Inoltre la calligrafia si può abbinare ad elementi moderni, come la scrittura su specchi o plexiglass del tableau de mariage, oppure si possono personalizzare ventagli, wedding bags e molto altro.In poche parole, si può creare qualsiasi cosa desiderino gli sposi!

 L: Quali sono gli elementi che caratterizzano maggiormente i tuoi lavori?

V: La texture della carta artigianale in cotone, il testo calligrafato a mano, con il tipico pennino intinto nell’inchiostro, i decori e le illustrazioni dipinti ad acquerello, i nastri in seta e i sigilli in ceralacca sono sicuramente gli elementi che caratterizzano le mie creazioni. Mi piace che ciò che creo, profumi allo stesso tempo di tradizione e modernità con un tocco di ricercatezza.

 L: Come il coordinato grafico contribuisce a rendere speciale un evento?

V: Un coordinato o, in inglese, una wedding stationery studiata in ogni singolo particolare ed abbinata alla perfezione alla scenografia e al mood dell’evento è senza dubbio il tocco in più che rende ancora più magico ed esclusivo il giorno delle nozze. È il fil rouge che, sin dall’annuncio con la consegna delle partecipazioni, abbraccia e completa ogni momento, regalando agli ospiti la sensazione che sia tutto perfettamente in sintonia. Inoltre un coordinato ricco di dettagli calligrafati regala delle piccole coccole agli ospiti, infatti trovare il proprio nome calligrafato a mano sulla busta dell’invito, sul segnaposto e su altri elementi è un pensiero sempre molto gradito e che viene custodito gelosamente come ricordo dagli invitati! 

 L: Come viene creato un progetto per il coordinato grafico?

V: Tutto inizia con il primo appuntamento con gli sposi, di persona o, come ci siamo abituati in questi mesi, telefonico o in videochiamata, nel quale valutiamo lo stile che dovrà avere la wedding stationery. In base alla location, alla stagione, all’atmosfera che si desidera per il giorno delle nozze, scegliamo i materiali più adatti, accostandoli e valutando le infinite possibilità di abbinamenti. Dietro ogni progetto c’è un mondo fatto di carta, da quella artigianale realizzata a mano con i bordi sfrangiati a quella più innovativa, di stili calligrafici, dal tradizionale ed elegante corsivo inglese fino alla freschezza della calligrafia moderna, di nastri, di ceralacca, di decori ad acquerello e molto altro!
E’ un universo da scoprire passo dopo passo!
Le coppie che desiderano rendere unico il loro coordinato hanno quindi un ampio ventaglio di possibilità per personalizzarlo in ogni particolare. Una volta scelto ciò che piace di più si procede alla realizzazione delle bozze, dei campioni e poi, una volta approvati dalla coppia, si passa alla creazione vera e propria di ogni elemento, così da realizzare esattamente ciò che abbiamo immaginato con gli sposi. Adoro il rapporto che si crea con loro, infatti progettare insieme la wedding stationery che desiderano è un percorso meraviglioso. 
Ogni progetto è sempre diverso dal precedente e ciò mi porta costantemente ad immaginare nuovi accostamenti, nuovi decori, nuovi stili per realizzare i loro sogni.Il momento che mi rende più felice è decisamente vedere il sorriso e lo scintillio di emozione nei loro occhi alla consegna!  

L: Cosa ispira i tuoi progetti?

V:Adoro l’arte e la natura che ci circonda, quindi prendo ispirazione da tantissime cose: dai fiori, dai colori del cielo, dalla moda, dai tessuti, dai quadri, dalle decorazioni antiche, dagli oggetti vintage ma anche dal minimalismo del design moderno… se siamo aperti al bello che ci circonda, tutto può ispirarci!
Una caratteristica che amo del mio lavoro è che ogni progetto è unico, differente dall’altro, perché “cucito sui desideri” degli sposi che mi scelgono e questo mi permette di prendere ispirazione sempre da qualcosa di diverso e speciale. 



L: Un consiglio per le future spose?

V: Un consiglio che sicuramente mi sento di dare è di pensare con largo anticipo a cosa desiderano per il loro giorno più bello. La creazione di una wedding stationery artigianale e personalizzata al cento per cento richiede tempi di progettazione e creazione più lunghi di un coordinato grafico standard. Quindi è bene prenotare il servizio circa 8/9 mesi prima della data di nozze per esser sicuri di avere il tempo necessario per realizzare i loro sogni!   

Sarò sincero, oggi ho imparato anche io che la calligrafia non è per tutti ma è una vera e propria competenza professionale artigiana riservata a pochi artisti del bel gesto, oltre che del ben scrivere.
Per tracciare sul foglio i favolosi, morbidi e delicati tratti calligrafici, infatti, serve una gestualità che sembra una danza, ritmica e leggera, capace alla fine di lasciare tracce indelebili e bellissime nei loro svolazzi e nelle loro forme armoniche.Sarà anche per questa intrinseca poesia e delicatezza che il mondo del matrimonio non è rimasto immune al ritorno agli “onori delle mode” dell’arte calligrafica.

Perché, inutile dirlo, le parole scritte a mano da un bravo calligrafo, con quella scrittura che sa di tempi antichi e di antichi amori, non possono che adattarsi perfettamente all’atmosfera romantica e sognante di un matrimonio.

Felice anno nuovo, romanticoni all’ascolto  

Mr Wedding    

Condividi:

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata. Required fields are marked *