Una danza di palloncini colorati per tornare un po’ bambini con una melodia bellissima sotto la cupola in vetro policromo della storica Gallerie Lafayette a Parigi.

Basta questo per ricordare- fuori dal tempo e dalla nostra città-che quello che resta davvero poi alla fine sono le emozioni e chi ti sta vicino.

Cosa dire di questo 2017?

È stato un anno complesso, bellissimo. Abbiamo cominciato a raccontare ciò che accadeva al Sud iniziando da una piccola raccolta di giocattoli per l’ospedale Garibaldi Nesima di Catania.

Molti ricorderanno il furto dei giocattoli dei bimbi del reparto di oncologia pediatrica e la voglia dei catanesi di rispondere ad un gesto così meschino.

Abbiamo raccolto centinaia di giocattoli.

Così con Federica Dicky in prima linea, Sarah e Peppe a sostenerci dentro al pop up market sicily, grazie all’ospitalità di Ornella Laneri del Four Point by Sheraton,abbiamo iniziato a dare spazio alle Good News.

Abbiamo raccontato il bello della nostra Sicilia, tante testimonianze, intervistato giovani imprenditori che hanno deciso di metterci il cuore restando al fianco dei propri cari per far ripartire l’azienda di famiglia, o ancora, per cominciare da soli credendo nel loro piccolo sogno.

Abbiamo raccontato le StartUp, visto i sorrisi di chi ogni giorno mette anima e cuore nei progetti come le Onlus, abbiamo messo la lente d’ingrandimento sulle piccole attività degli ospedali, quelle belle dedicate ai più piccoli a chi dona gli organi, a chi i sorrisi, ci siamo innamorate delle belle storie di Antonella con Radio Studio Centrale a farci da eco, siamo andate al matrimonio di Mamma Alessia in onda su Sky che con i suoi consigli ha cercato di alleggerire il compito delle mamme. Abbiamo girato tanto, siamo state in Europa e ospiti di tante radio, vi abbiamo mostrato i paesaggi più belli, le mostre in città, le blogger siciliane, i vini dell’Etna e l’altra faccia dello sport quella che abbraccia la solidarietà.

Tanto abbiamo ancora da dirvi e ve lo diremo con i nostri modi e i nostri occhi, quelli di giovani ragazze del Sud ognuna diversa, tutte unite dalla voglia di raccontare il bello di mettere da parte i fronzoli e a volte anche la tristezza, quella che ci circonda.

Il ringraziamento più grande va a tutte le Sudgirl in giro per il mondo quelle che ci sono state quando Sudlook era solo un’idea (Lucia e Grazia soprattutto) e a chi Sudlook lo ha nutrito e riempito con idee bellissime: Peppe Reina, Alessia Grippaldi, Federica Di Chiara, Roberta Cantone, Roberta Gennarino, Valeria Lopis, Elettra Nicotra, Sarah Spampinato, Antonella Insabella, Simona Pulvirenti, Carminia Amantia. A tutte noi auguro uno splendido 2018. Sudlook rimane il nostro modo di raccontare il Sud, il nostro sud, quello che ci ha consentito di essere ciò che siamo.

Perché c’è sempre qualcosa di bello da scoprire. Spero vogliate ancora leggerci.

Buon anno.

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here