La Sicilia al passo con l’Europa per rispondere alle nuove sfide economiche e sociali.

Questo è l’obiettivo dell’assessore regionale al Turismo Anthony Barbagallo che domani in conferenza stampa presenterà il disegno di legge sul Turismo.

Una proposta che disciplina e aggiorna la normativa regionale del comparto turistico e introduce nuove norme sul turismo congressuale e scolastico.
Norme che comprenderanno anche sanzioni nel caso di mancata regolarizzazione per le strutture turistiche ricettive. Sanzioni necessarie per ripristinare un sistema senza controllo.

IMG_3877Dopo gli Stati generali del Turismo a Taormina con l’avanzamento di oltre 50 proposte, l’assessore Anthony Barbagallo spiega a Sud Look quali saranno le priorità per il 2017:

“Sarà l’anno del turismo sostenibile. Già nel 2016 la Sicilia è stata la regione che ha investito di più in questo settore”.

Gli ultimi dati sul turismo in Sicilia promettono bene con più 21% di presenze rispetto al 2015 nelle strutture turistiche ricettive,e più 26% di presenze sull’isola, ma se da una parte i dati sono positivi dall’altra ci si chiede cosa bisognerebbe fare per migliorare le infrastrutture con una rete di servizi pubblici che sia all’altezza del compito.IMG_5194

Tanto spazio sarà dedicato anche alle startUp afferma l’assessore:

“Ci siamo dati l’obiettivo di finanziare tre posposte sulle Startup innovative, ma non solo vogliamo migliorare anche le leggi. In Sicilia ci sono circa sessanta norme vigenti sul comparto turistico, molte delle quali ormai obsolete, il disegno di legge che presenterò domani, rappresenta uno strumento indispensabile che ridefinisce la normativa turistica in Sicilia, adeguandola ai parametri europei, per rispondere alle nuove sfide economiche e sociali”.

foto: Salvo Puccio

Ecco l’intervista all’assessore Barbagallo:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here