S Agata: la Candelora d’Oro è per Rosario

Questa volta è  lui, Rosario Fiorello con la sua grande capacità di far ridere e riflettere allo stesso tempo che riceverà il premio “Candelora d’oro” 2018. Il grande riconoscimento dato ogni anno a persone che si sono distinte nei campi delle professioni, delle scienze, della cultura, del volontariato e dello sport, è quest’anno ricco di grandi significati.
La scelta di Fiorello è forse emblematica per la fase importante che la città di Catania si appresta a vivere.
“Con Rosario Fiorello quest’anno intendiamo premiare l’intraprendenza, l’ironia  e l’autoironia del catanese, del siciliano che riesce a esaltare le proprie naturali doti fino a raggiungere l’eccellenza e, senza timori reverenziali, è capace di confrontarsi, alla pari, con autentici mostri sacri, in questo caso dello spettacolo internazionale” afferma il Sindaco Bianco.

Autoironia ed intraprendenza due ingredienti che di certo ai catanesi non mancano né tanto meno a Fiorello che riceverà il premio venerdì 2 febbraio alle 20 durante una cerimonia nella Corte di Palazzo degli elefanti a Catania.
Prima della consegna il sindaco Enzo Bianco e l’arcivescovo monsignor Salvatore Gristina procederanno alla rituale accensione della lampada votiva in onore di Sant’Agata.

E noi già aspettiamo di vedere l’espressione facciale, i gesti e le frasi che Fiorello pronuncerà per commentare questo premio.

 

 

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here