Manca davvero poco a ‘NNumari “nel mare” in siciliano, la manifestazione nata da un’idea dello chef bistellato Pino Cuttaia che si svolgerà dal 2 al 4 ottobre a Licata.
Un evento ricco di convegni, talk, masterclass, momenti di confronto che punta a valorizzare la filiera del Mediterraneo ed elaborare un manifesto condivisibile.

Si parte dal cibo e delle materie prime per ampliare il dibattito e parlare di ambiente, di cultura e di valori da portare avanti.

Lo chef bistellato del ristorante La Madia promotore della “cucina della memoria” convoca cosi a Licata cuochi, giornalisti, economisti, pescatori, allevatori, agricoltori, produttori, artigiani, pescatori, imprenditori, artisti e comunicatoriper costruire assieme modelli di sviluppo sociali e ambientali replicabili e condivisi.

“Siamo tutti parte del Mediterraneo – afferma lo chef e continua – viviamo in terre unite dal mare; abbiamo tutti problemi in comune e abbiamo il dovere di trovare soluzioni, insieme”.

All’evento prenderanno parte Chef provenienti da varie località del Mediterraneo.

IL PROGRAMMA


Un programma fitto che inizia Mercoledì 2 Ottobre alle 17.00 con il benvenuto dello Chef Cuttaia, di Marcello Scalisi, presidente di Unimed Unione delle Università del Mediterraneo che ha preso parte al progetto con grande entusiasmo e di Marta Crateri Fondation Maison Sciences del l’Homme.

Una giornata intensa che continuerà con gli interventi dello storico, scrittore e professore di storia del Mediterraneo Alessandro Vanoli e dell’editorialista de Il Sole 24 Ore Ugo Traballi.

A seguire toccherà a due sponsor della manifestazione, Ruinart e Illy.
Poi gli interventi di Marco Miuccio e Eva Alessi del WWF Italia.

La serata si concluderà “A cena con i pescatori”, una cena informale per gli addetti ai lavori dove si apprezzerà il valore del pesce povero e la ricchezza del Mar Mediterraneo.

Giovedì’ 3 Ottobre la sveglia suonerà molto presto.
Un’indimenticabile e suggestiva colazione in barca è prevista alle 6 del mattino per poi continuare con interessanti talk.

Ore 11.00

  • Margherita Cappelletto – L’identità blu del Mediterraneo: il contributo della ricerca.
  • Mansour Mhenni – Soutenabilité et société de conversation.
  • Francesca Cominelli – Heritage on the move, a Mediterranean perspective.
  • Lina Attalah – Thinking media differently.

Ore 12.00 talk

  • Pierre Doumet – La biosfera Jabal Moussa.
  • Bulthaup – It’s about people and places, not object and spaces.
  • Electrolux – Better solutions, better operation, better society.

L’appuntamento più importante della giornata sarà la Masterclass alle 12.45
La cucina delle opportunità, la dispensa degli chef.

INTERVENGONO:

  • Caterina Ceraudo
  • Maksut Askar
  • Corrado Assenza
  • Roberto Rubino
  • Salvatore Passalacqua
  • Paolo Ferretti

Ore 15.00
visita al Monastero delle Benedettine di Palma di Montechiaro

Ore 21.00 Castello di Falconara
Informal dinner
Dalla terra al mare. La cucina del baratto fra contadino e pescatore, pastore e mugnaio. Il cuoco contemporaneo e la filiera.

Venerdì 4 è la giornata conclusiva che inizierà alle 10.00 al Castello di Falconara, per un mare più pulito

  • Worldrise onlus – la soluzione siamo noi
  • Mariasole Bianco

Ore 10.30 talk

  • Giovanni Stanghellini – L’Innovazione in agroalimentare e i partenariati per la ricerca come strumenti per lo sviluppo sostenibile.
  • Intesa Sanpaolo, ISMEA, SRM – Il ruolo della finanza responsabile nell’innovazione e nello sviluppo di prodotti e servizi atti a preservare l’ambiente e ridurre le disuguaglianze sociali.
  • San Pellegrino – La creazione di valore per il Gruppo Sanpellegrino: dalla fonte, oltre la tavola.

Ore 11.30 coffee break

Ore 11.45 dibattito conclusivo
‘nnumari 2019, manifesto ‘nnumari 2020

  • Il valore della tradizione, i nuovi lavori nel Mediterraneo.
  • Preserviamo i territori: educazione e sensibilizzazione delle nuove generazioni.
  • La cucina, punto d’incontro.

Ore 12.30 masterclass
La cucina mediterranea del futuro, il recupero della tradizione

INTERVENGONO:

  • Pino Cuttaia
  • Valentina Tepedino
  • Luisa Agostino
  • Matteo Baronetto
  • Nino Barraco

Ore 15.00 free time

Ore 18.45 Villa Athena
tramonto sui templi

‘nnumari gala dinner

Contaminazioni – Il cibo è segno di accoglienza, attimo speciale in cui si mostrano, condividono, scoprono i gesti e gli ingredienti comuni, punto di incontro e confronto con l’altro.

ELENCO CHEF SOSTENITORI ‘NNUMARI

ASKAR MAKSUTNeolokalIstanbul
ASSENZA CORRADOCaffè SiciliaNoto (SR)
BARONETTO MATTEORistorate Del CambioTorino
BERTON ANDREARistorate BertonMilano
CARAVELLO GIACOMOBaliceMilazzo (ME)
CARUSO MARTINASignumSalina – Eolie (ME)
CEDRONI MORENOMadonnina del PescatoreSenigallia (AN)
CERAUDO CATERINADattiloCrotone
CUTTAIA PINOLa MadiaLicata (CT)
DI COSTANZO NINODanì MaisonIschia (Na)
GAGLIO GIOACCHINOCastello Lanza di TrabiaTrabia (PA)
INGIULLA ALESSANDROSapioCatania
KAVCIC TOMAZZemonoSlovenia
MAZZONE STEFANOHotel QuisisanaCapri (NA)
OLDANI DAVIDED’OSan Pietro all’Olmo (MI)
OSMENZEZA ENTIANA Albania
PASCUCCI GIANFRANCOPascucci al PorticcioloFiumicino (RM)
PEPE FRANCOPepe in graniCaiazzo (CE)
PERBELLINI GIANCARLOCasa PerbelliniVerona
RAVANA’ ALESSANDROIl SalmoriglioPorto Empedocle (AG)
ROSSI NINOQafizS.Cristina d’Aspromonte (RC)
SINAI VITALIAngry MonkTel Aviv – Israele
VASSALLO JONATHANCappo CrudoMalta
VEZNAVER FABRIZIOPergolaIstria – Croazia


Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here