Una storia profonda di due famiglie siciliane, il bene e il male che si incontrano e convivono a volte. 
Interamente girato a Catania in cui la forza del “mare” ed il calore del “Sole” sono gli elementi che fanno la differenza in questo spettacolare “Quadro Artistico”.


Due Padri che decidono di sbarcare il lunario, scegliendo due strade completamente opposte.
Da una parte Giuseppe Coco detto “U piniatu” ( Mimmo Mauri) onesto pescatore di telline e dall’Altro, Tano Nicolosi detto “Occhi ianchi”(Michele Anello) malavitoso.


E’ questa la trama del film “Il pescatore di Telline” prodotto da Colatalavica scritto da Lilia Romeo attrice e scrittrice di testi teatrali che a breve verrà condiviso con il pubblico.
La piccola anticipazione è stata data dal Teaser del film dedicato ai giovani aspiranti attori catanesi con la regia di Zoom Filmaker dove a recitare è un sorprendente Pippo Franco. Le musiche sono del grande maestro Rosario Bella.
Tra gli attori protagonisti anche Lilia Romeo, Adelaide Caserta, Loredana Scalia, Aurelio Rapisarda, Agata Montagnino, Franco D’Arrigo, Franco Colajemma, Grazia Spampinato, Simona Santagati, Loredana Amato, Antonio Lombardo, Francesco Giuffrida, Diego D’Arrigo, Danilo Armenio, Renzo Conti, Giovanni Giuffrida, Salvo D’Antone, Diego Strano, Antonio Faro e l’attore favarese Giuseppe Cioppino Crapanzano, Eleonora Re e Antonio Calì.


«Pippo è un grande Artista- afferma Lilia Romeo– con lui abbiamo realizzato delle scene bellissime dedicate proprio ai giovani. La sua è una figura eterea. Sarà lui a rappresentare la coscienza, la guida, la parte migliore di ognuno di noi che cambierà il finale. Ogni anno dedichiamo dei laboratori per i piccoli aspiranti attori e poi portiamo in scena spettacoli importanti attraverso dei progetti di grande valore. Questa volta con “Il pescatore di Telline” abbiamo portato sul grande schermo, il Karma- ha affermato l’attrice». 
Lilia Romeo sceglie cosi di sperimentare un nuovo tipo di scrittura attraverso il dramma. Una storia molto profonda che merita di essere vista. 

Simona Scandura
Le good news come stile di vita. Ama i fiori, i cani e il caffè, cucina bene solo col Bimby. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione, da diversi anni dirige alcune testate giornalistiche rivolte a professionisti e Pubblica Amministrazione. E' direttore di EnergiainComune, la rivista green sulla sostenibilità e l'efficienza energetica che guarda al futuro. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Specializzata in Digital Pr e Uffici stampa, ha collaborato con diversi periodici regionali e agenzie di comunicazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here