Un grande ed atteso ritorno quello di Straordinario la festa non convenzionale che celebrerà il cibo da strada il prossimo 30 Agosto a Milo (CT).
 
Per l’occasione produttori e vignaioli fanno festa sulle pendici dell’Etna insieme a 20 Chefs provenienti da tutta Italia che si sono dati appuntamento per questo goloso incontro dedicato al cibo innovativo e fuori dal comune, in una parola: straordinario.
Il festival gastronomico è stato ideato da Andrea Graziano, founder e creatore del marchio Fud Bottega Sicula insieme a Barbara e Marco Nicolosi, padroni di casa dell’evento che nella suggestiva cornice della loro tenuta Barone di Villagrande ospiteranno questo momento di condivisione e re-interpretazione dello street food.
“Straordinario è l’evento più scoppiettante dell’anno – ha dichiarato Barbara – è la festa del cibo e del vino per tutti i gusti e colori. Per noi è il momento in cui festeggiamo la fine dell’estate ed inauguriamo la nostra nuova annata con la preparazione della vendemmia“.
Il 30 agosto dalle ore 19,30 saranno le diverse le interpretazioni gastronomiche in assaggio durante la serata firmate dai grandi nomi della cucina italia.
Per alcuni dei maestri intervenuti saranno consegnati dei riconoscimenti speciali con il premio “Straordinario 2018” tra questi: Filippo La Mantia, con la sua personalissima interpretazione della cucina palermitana, Eugenio Roncoroni che porterà una ventata di internazionalità sulle pendici dell’Etna con i suoi piatti curiosi ispirati ad altre cucine del mondo ma riviste in chiave italiana e poi ancora Simone Padoan che metterà in scena la sua celebre visione di pizza innovativa e lievitati gourmet, Gabriele Bonci il re della pizza a taglio fatta a regola d’arte, Pasquale Torrente per gustare i sapori campani più veraci all’ombra dell’Etna.
Un premio speciale sarà inoltre consegnato a Giacomo Gironi, fuori classe dell’arte della sommellerie, per il suo attento e innovativo lavoro di sala.
Ma i volti noti non finiscono qui si continua con Accursio Craparo, che mescola tradizioni con la sua cucina di memoria in perfetto equilibrio tra Sicilia orientale e Tony Lo Coco con i suoi panini d’autore.
E poi ancora le “Resident Chefs” Giulia Carpino per Barone di Villagrande e Valentina Chiaramonte per Fud Off.
Si comincia con la porchetta di suino nero dei Nebrodi cotta alla brace di Giuseppe Oriti, il pitoni fritti di Tommaso Cannata, la mortadella d’asino di Massimo Castro, i formaggi di bufala siciliana di Bubbalus, i prodotti del fornaio Francesco Arena, e si continua con i panini di Fud Bottega Sicula, il pulled pork di Maialino nero dei Nebrodi di Giuseppe Indorato, la salsiccia dei fratelli Sciuto, i fritti di Scirocco Sicilian Fish Lab, gli arancini di Rosario Umbriaco e le crispelle di Orazio Cordai. E per chiudere in dolcezza non può mancare il cioccolato di Modica della Dolceria Bonajuto.
Non solo cibo ma anche vino ed inconsueti abbinamenti con le numerose cantine partecipanti: Barone di Villagrande, Azienda Falcone, Barone Beneventano, Benanti, Cantine Di Nessuno, Cantine Russo, Feudo Vagliasindi, I Vigneri, La gelsomina, Masseria Setteporte, Murgo, Palmento Costanzo, Quantico, Scilio, Tenute di Nuna, Vivera.
Partner di questa edizione 2018 di Straordinario son: Camuti, azienda leader nella fornitura di servizi per la ristorazione, main sponsor; Moak azienda modicana di torrefazione e distribuzione di caffè con cinquanta anni di storia ed esperienza alle spalle; Orli & Rosè sartorie 100% made in Sicily per l’abbigliamento professionale; Impact, leader nel design e nell’implementazione di soluzioni packaging innovative per la ristorazione; Fontalba l’azienda che da più di 30 anni imbottiglia la migliore acqua siciliana, Thalass glass plates design, vetreria artigiana che veste la tavola dei migliori chef italiani con la leggerezza del vetro.
Valeria Lopis
Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!