I giovani e il mondo delle imprese, intervista a Dario Faraone

Il programma di integrazione imprenditoriale riconosciuto dal MIUR come alternanza scuola lavoro, le storie dei giovani che vogliono fare impresa e ci riescono

 

Parlare di scuola è sempre più difficile in questo periodo complicato in cui non mancano  le proteste e le polemiche, eppure attraverso il nuovo sistema obbligatorio di alternanza scuola-lavoro ci sono delle nuove realtà che pochi conoscono anche nella nostra isola.
L’alternanza scuola lavoro in Sicilia ha raggiunto risultati importanti.
Circa 53.554 di giovani hanno fatto questa esperienza.
In questo scenario cresce e si sviluppa Impresa in Azione, il programma di educazione imprenditoriale per gli studenti dai 16 ai 19 anni degli ultimi tre anni delle scuole superiori.
Impresa in Azione è un programma di integrazione imprenditoriale, un percorso che porta i giovani studenti all’interno del mondo delle imprese con un’esperienza professionalizzante a stretto contatto con le aziende.
Noi di Sud Look abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Dario Faraone delegato per la regione Sicilia del progetto che coinvolge moltissime scuole.
Dario Faraone ci spiega come i giovani entrano nel vivo dell’impresa attraverso la creazione del marchio e la gestione delle attività di marketing, creando una struttura manageriale e dei ruoli operativi.
Coordinati da un docente interno all’istituto e da un esperto di azienda gli studenti  hanno poi la possibilità di partecipare alle competizioni locali e nazionali.
A visionare e valutare tutti i progetti degli studenti ci sono delle giurie di qualità, composte da imprenditori, professionisti e rappresentanti del mondo accademico.
I vincitori hanno il privilegio di rappresentare la Sicilia alla finale nazionale BIZ Factory di Milano.Questo sistema accompagna la Sicilia inuma percorso importante,  consentendo ai giovani di aprirsi ai parametri europei in cui oltre alla didattica viene associata la pratica.
Impresa in Azione apre la mente dei giovani, li stimola e li aiuta ad immergersi nel mondo del lavoro. Anche per quest’anno è prevista una tappa speciale a Catania.

 

 

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here