Il rigoglioso giardino di Radicepura ospita ed accoglie la rassegna cinematografica “Garden in Movies”.

Mario Faro padrone di casa e vicepresidente della Fondazione Radicepura.

La rassegna dei film sotto le stelle è alla sua seconda edizione, ed è già un appuntamento seguito e partecipato dal pubblico e dagli attori protagonisti che accompagnano e presentano i film in programmazione.

La grande apertura ieri, con il tema “Le Radici” a fare da filo conduttore tra le varie proiezioni, a partire dall’emozionante Processo a Chinnici, prodotto da Ficarra e Picone e diretto da Marco Maria Correnti su sceneggiatura di Giovanni Furnari a cui il pubblico ha tributato un lunghissimo e sentito applauso.

Valentino Picone intervenuto nella veste inedita di produttore racconta: “Abbiamo scelto lui perché, come spiega il corto, è stato il papà del pool antimafia. Chinnici è stato amico di Falcone e Borsellino e ci piaceva raccontare anche l’aspetto umano, il rapporto che c’era tra di loro. Se la Sicilia è cambiata lo dobbiamo ai tanti eroi come lui. Come produttori abbiamo cercato di restituire quello che abbiamo sempre preteso come attori: la libertà di raccontare una storia”.

Manuela Ventura, bravissima attrice sicilia che sarà presente anche domani.

Il tema ha legato anche i primi due dei 9 cortometraggi in concorso per la sezione Short Film Fest, la novità di questa seconda edizione e il lungometraggio Caina diretto da Stefano Amatucci e straordinariamente interpretato da Luisa Amatucci.

Un film potente, “distopico” per utilizzare una definizione data dallo stesso regista, che racconta il mondo dell’immigrazione con uno sguardo disincantato.

“Con questo film – aggiunge Ornella Sgroi, direttore artistico della rassegna – abbiamo voluto sfidare il pubblico. È un caso emblematico in cui il grande cinema si fa strumento di indagine dell’identità propria e altrui. Caina ci fa intravedere come rischiamo di diventare o forse come, purtroppo, siamo già diventati”.

Le proiezioni saranno garantite anche in caso di pioggia nel cover-set della serra tropicale, “rifugio ideale e suggestivo” così come lo definisce Mario Faro, padrone di casa e vicepresidente della Fondazione Radicepura.

 

Ecco il programma di Garden-in-Movies 2018

Sabato, 4 agosto

ore 18.30 – visita ai giardini e aperitivo nel parco

ore 20.30 – “Nuovo Cinema Italiano”, conversazione con Manuela Ventura, attrice, e Claudio Giovannesi, regista.

ore 21.00 – Garden-in-Movies/ShortFilmFest: introduzione e proiezione del secondo gruppo di cortometraggi finalisti In Concorso.

ore 21.30 – Garden in Movies – sezione Essenza Mediterranea: presentazione del lungometraggio “La villa”, regia di Robert Guédiguian, a cura del direttore artistico Ornella Sgroi. A seguire proiezione (v.o. francese sott. in italiano).

Domenica, 5 agosto

ore 18.30 – visita ai giardini e aperitivo nel parco

ore 20.30 – “Il giardino come metafora cinematografica” conversazione con Antonio Perazzi e Sarah Eberle, architetti paesaggisti.

ore 21.00 – Garden-in-Movies/ShortFilmFest: proiezione del terzo gruppo di cortometraggi finalisti In Concorso.

ore 21.30 – assegnazione del premio Miglior Cortometraggi – Giuria di qualità: Manuela Ventura, attrice, Claudio Giovannesi, regista, e Antonio Perazzi, architetto paesaggista. Assegnazione del premio Miglior Cortometraggi – Giuria popolare.

ore 22.00 – Garden in Movies – sezione Oltre il giardino: presentazione del lungometraggio “Big Fish & Begonia”, regia di Liang Xuan e Zhang Chun, a cura del direttore artistico Ornella Sgroi. A seguire proiezione (versione doppiata in italiano).

 

Le foto sono di Brunella Bonaccorsi (credits assolti).

Valeria Lopis
Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here