Beentouch, la Start Up catanese per rendere la comunicazone più accessibile

Daniele Pecoraro e i suoi consigli ai giovani che hanno un sogno. Ecco La StarUp catanese che sfida Skype.

 

Sono giovani, hanno energia da vendere.
Concentrati sempre sulla soluzione, mai sul problema.
Sono catanesi, rappresentano un esempio per molti giovani della loro età ed è per questo che noi di SudLook vogliamo raccontare la loro storia.

Una storia piena di valori e di sogni che sono diventati realtà grazie alla loro tenacia.

Beentouch è una Start Up fondata da universitari catanesi, definita l’App delle video chiamate made in Italy che sfida Skype.
 Compatibile anche con le reti Internet meno all’avanguardia, quindi con una bassa connessione, consente di comunicare meglio e di trasmettere attraverso la nuova funzione le emozioni a chi sta dall’altra parte del mondo.
Danilo Mirabile (CEO), Alberto Longo (COO), Emanuele Accardo (CTO), Federica Munzone (CDO) e Daniele Pecoraro (CMO) sono i fondatori della StarUP che ha vinto diversi premi tra cui quello di TIM#WCAP 2014.

Chiediamo a Daniele un consiglio da lanciare ai giovani che vogliono realizzare i loro sogni:
“Spremiti fino alla fine, metti in gioco tutto te stesso, la tua passione, le tue competenze, la tua intelligenza e fai qualcosa di valore”.

Guarda il video:

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!