Alla fashion week 2019 di Milano abbiamo incontrato anche l’hair stylist Tony Pellegrino.
L’occasione è stata la sfilata di Babylon che si è svolta presso l’Hotel Sheraton Diana Majestic di viale Piave a Milano.
Un evento che ha visto la partecipazione di moltissime celebrità come Natasha Stefanenko, Tosca D’Aquino, la cantante Mietta, Guendalina Canessa, la giornalista e scrittrice Silvana Giacobini, l’attrice Cecilia Caprioli e la conduttrice radiofonica Margherita Zanata.


La sfilata di Babylon iniziata con un elegante cocktail, ha mostrato la nuova collezione disegnata da Ana Paula Rocha e ad accompagnare gli abiti c’erano proprio le acconciature create da Tony Pellegrino che da tempo collabora con Salvo Binetti.

Più di venti le modelle in passerella per la maggior parte delle quali il team #ART AND SCIENCE ha realizzato delle onde morbide – ora naturali, ora più strutturate e dal sapore vintage anni ’40 – per capelli fluttuanti come le sete degli abiti.

Solo per Sara Fasano, Miss Calabria 2018 alla quale sono state affidate l’apertura e la chiusa del fashion show, Toni Pellegrino ha optato per uno chignon alto all’apice. 

Babylon racconta una storia fatta da professionisti che da oltre trent’anni hanno deciso di celebrare con i loro abiti l’universo femminile. 

Tre le linee – Babylon Collection, Eureka e W Les Femmes – che hanno come filo conduttore la reinterpretazione del lusso, dell’originalità e della femminilità.

Tre anime di un unico universo femminile, ciascuna con una connotazione, ma fuse alla perfezione in una collezione unica e versatile: i colori degli anni ’70 per la linea Babylon Collection; il recupero del bon ton in stile cerimonia firmato W Les Femmes; la tendenza e il carattere del momento per la linea Eureka.

Pur mantenendo la propria identità, le tre linee hanno numerosi punti di unione come le fluide sete dai tagli asimmetrici e sovrapposti, o ancora, le stampe all over e le micro paillettes blu navy.

Giochi di plissé e fiocchi importanti conferiscono allure e tocco glam. 

Le lunghezze si rincorrono per poi ridursi e creare un’armonia vivace.

E infine, il colore forte e deciso è protagonista tanto quanto le nuance pastello e l’eleganza intramontabile del black & white.

Insieme con Toni Pellegrino e Salvo Binetti hanno lavorato in backstage i siciliani Salvo Castiglione, Anthony Leonardi, Gessica Maltese e Carmen Nastasi insieme con i pugliesi Stefano Brescia, Michele Basile, Giorgia Del Buono e Michele Tedesco. 

Preziosa anche la partecipazione, dalla Sardegna, di Simona Asuni.

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here