Experimenta Siciliae, il primo “travel experience summit” dedicato al settore del turismo esperienziale in Sicilia

Di Sudlook

Experimenta Siciliae, un invito a provare dal vivo le bellezze della Riviera Jonica Etnea della Sicilia Orientale, spaziando dai comuni che vanno da Augusta a Letojanni. Un evento alla prima edizione, focalizzato sul turismo esperienziale in Trinacria. Dal 17 al 20 ottobre un incontro B2B riservato agli operatori turistici locali, con l’obiettivo di creare nuove relazioni commerciali buyers-sellers e ampliare i flussi turistici nel territorio: il primo esempio di “travel experience summit” per sostenere il settore della Blue Economylegato allo sviluppo costiero della Sicilia orientale. Il mare in questo caso farà da driver primario per attirare un turismo che rimarrà affascinato dalle bellezze locali. Infatti, il territorio della riviera jonica etnea, ad alta vocazione turistica, attraverso l’integrazione e la promozione dei diversi servizi, può raggiungere una ulteriore fase di sviluppo, ottenere una maggiore e differente attrattività, diversificare la fruibilità turistica

Experimenta Siciliae diventerà così l’occasione per raccontare al meglio le potenzialità della Riviera Jonica Etnea della Sicilia Orientale orientando l’offerta ad un mercato dove il turista ha un ruolo attivo nell’esperienza di viaggio, dove il viaggiatore non assiste passivamente a una visita, ma preferisce approfondire la propria relazione con il luogo attraverso attività coinvolgenti, mettendo a frutto e individuando contesti autentici e attraenti. Per questo verranno selezionati operatori locali caratterizzati da un elevato livello di esperenzialità e che rispondano ai principi generali del turismo responsabile e sostenibile. I comuni coinvolti della Riviera Jonica Etnea della Sicilia Orientale sono Aci Castello, Acireale, Augusta, Catania, Fiumefreddo di Sicilia, Forza D’Agrò, Giardini Naxos, Letojanni, Mascali, Riposto e Sant’Alessio Siculo.

All’evento verranno invitati 35 buyers (tour operator nazionali ed esteri) e 10 giornalisti di stampa specializzata italiana ed estera.

Aprendo i lavori della conferenza stampa, il sindaco di Riposto, il dott. Enzo Caragliano, ha sottolineato come: “Da sempre immagino la mia città come luogo di unione tra il mare e la montagna (l’Etna). Sono molto felice ed orgoglioso, quindi, di ospitare la prima edizione di Experimenta Siciliae nel prestigioso Palazzo Vigo nel borgo marinaro di Torre Archirafi”.

Il dott. Gianni Vasta, presidente del FLAG, ha poi preso la parola, affermando: “Fin dalla sua nascita FLAG ha progettato diversi piccoli interventi a favore dell’economia del mare e degli operatori che vi lavorano, piccoli progetti sui porti per favorire gli operatori della pesca, creazione di servizi a supporto delle attività dei pescatori, ma anche formazione, sensibilizzazione e promozione. Nonostante le mille complicazioni dovute agli imprevisti burocratici il FLAG si è impegnato al massimo e porterà a completamento tutti gli interventi in atto entro un anno.” Ribadendo l’interesse del FLAG nel promuovere iniziative volte a formare ed educare, oltre che fondamentali per la tutela ambientale, ha concluso:“Il FLAG vuole promuovere la conoscenza del mare, ha inserito per questo nella sua programmazione diversi interventi volti sia a tutelare l’ambiente marino, ma anche con l’obiettivo di fare conoscere questi ambienti al grande pubblico, come per esempio l’istituzione di due Musei del mare che verranno realizzati a Mascali e Giardini Naxos, con l’obiettivo di trasmettere alle nuove generazioni lo stesso amore per il mare che tutti gli operatori del FLAG condividono”.

In seguito alla presentazione dei due progetti Experimenta Siciliae e Warm Welcome, è intervenuto il direttore del FLAG, il dott. Carmelo Messina, per spiegare che “Si tratta di due progetti diversi, ma con un unico obiettivo, quello di promuovere il turismo legato al mare e al territorio. I due progetti permetteranno di mettere in rete nuovi itinerari turistici, fortemente legati al territorio, con l’obiettivo di promuovere un turismo esperienziale che porti nuove economie agli operatori della Riviera Jonica Etnea”.

Le specifiche tecniche del sito internet (online dai primi di ottobre), sono state illustrate da Violetta Spadea, amministratore di My Personal Italy, agenzia di comunicazione e marketing che si è aggiudicata la gara per la realizzazione del portale turistico. “I servizi offerti sul sito” ha spiegato Violetta Spadea-: “sono totalmente gratuiti sia per gli operatori che intenderanno promuovere la loro attività turistica che per i turisti che utilizzeranno il portale per prenotare la loro vacanza in Sicilia”.

È stato invece Danilo Catania, CEO della Scirocco, laboratorio creativo e agenzia di organizzazione eventi che si è aggiudicato la gara per la realizzazione del progetto Experimenta Siciliae, a illustrare le fasi di questo grande evento. “Sarà una grande opportunità per gli operatori turistici locali, i tour operatori e le agenzie di viaggio che si occupano di incoming, le aziende che promuovono attività di turismo esperienziale, le guide turistiche ed ambientali, i centri di immersione, chi si occupa di pescaturismo o realizza attività nel settore del turismo e enogastronomico” ha esordito Daniele Catania- “Experimenta Siciliae, il primo travel experience summit siciliano, interamente dedicato al turismo esperienziale accoglierà in Sicilia, dal 17 al 20 ottobre, 35 buyers nazionali ed internazionali e 10 giornalisti di riviste specializzate in turismo. Tutti gli operatori locali che vorranno aderire potranno iscriversi sul sito experimentasiciliae.info entro il 30 settembre, e avranno la possibilità di incontrare i buyers per siglare nuovi accordi commerciali e promuovere le loro attività”.

Ha concluso la conferenza stampa il dott. Leonardo Catagnano, dirigente del Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana “Ringrazio moltissimo FLAG e faccio i miei complimenti ai progetti presentati, un’occasione importantissime per fare rete di creare una sinergia tra i tanti progetti di questo tipo che la Regione Siciliana sta portando avanti in questi mesi”.

Gli ultimi dati sul turismo 

Secondo gli ultimi dati ISTAT sul turismo, confermati da una ricerca Airbnb sul turismo, oltre il 49% degli italiani ha scelto l’Italia per le vacanze e la Sicilia è risultata una delle destinazioni più ambite, tra le prime posizioni di preferenza per 8 italiani su 10. Secondo l’ultima ricerca “Ipsos Future4tourism sembra che molti vacanzieri abbiano preso ispirazione dalla guida dei siti dell’Unesco tra cui figura anche l’Etna.

Uno studio Doxa-Birra Messina rivela che la  Riviera Jonica Etnea della Sicilia Orientale gode tanto del cosiddetto “turismo autoctono”: 6 siciliani su 10 scelgono abitualmente – e a maggior ragione quest’anno – di passare le vacanze estive in Sicilia. Tra i siciliani stanziali o fuori casa, come i lavoratori o gli studenti fuori sede, la maggioranza ha dichiarato che coglierà l’occasione per scoprire luoghi nascosti della propria terra

(39 percento), mentre il 22 percento degli intervistati ha confessato che resterà

vicino casa, convinti che sia “il posto più bello del mondo”.

FLAG Riviera Jonica Etnea
Il Gruppo di Azione Costiera FLAG Riviera Jonica Etnea è una società cooperativa consortile costituita da un partenariato pubblico con lo scopo di gestire un importante contributo comunitario per il finanziamento di azioni individuate da un partenariato locale e finalizzate allo sviluppo integrato delle collettività pescherecce.
Il territorio di riferimento del FLAG Riviera Jonica Etnea è quello facente capo ai Comuni di Acicastello, Acireale, Fiumefreddo di Sicilia, Mascali e Riposto.

Scirocco srls

La società Scirocco, nasce nel 2015, con l’obiettivo di diventare un laboratorio creativo al centro del mediterraneo, dall’idea di tre giovani esperti di comunicazione pubblicitaria.

Dal 2015 al 2019 ha organizzato diverse decine di eventi legati al mondo della enogastronomia, con una alta attrattività turistica, su tutto il territorio regionale siciliano. 

L’evento, che fra i tanti, ha riscosso maggiore successo sia nel pubblico di visitatori che tra gli operatori professionali è stato sicuramente il “Beer Catania”, organizzato su richiesta dell’Associazione di promozione culturale Beer Sicilia, patrocinato dalla Regione Siciliana Assessorato al Turismo, dal Comune e dalla Città Metropolitana di Catania. Con i suoi oltre 30.000 visitatori e diverse centinaia di operatori professionali, il Beer Catania oggi è

il più grande evento del sud Italia in questo settore merceologico.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.