Un affare di cuore. Runcard dona due defibrillatori alla citta’.

Correre fa bene, ma la prevenzione è fondamentale per salvare una vita in caso di patologie cardiache improvvise.

Per questo la federazione Italiana di Atletica Leggera, attraverso il progetto Runcard, ha deciso di donare due defibrillatori alla Città di Catania, da posizionare in un’area “utile” nel caso si rendesse necessario il loro utilizzo.

“La prevenzione è fondamentale e bisogna incentivare il ricorso alla visita medico-sportiva anche per chi pratichi attività outdoor amatoriali” – ha dichiarato l’Assessore Parisi – “a volte, però, vi è la necessità di intervenire in emergenza per salvare una vita: per questo l’iniziativa della FIDAL è lodevole e noi ringraziamo il Segretario Pagliara che mantenendo l’impegno preso, mostra sempre attenzione nei confronti della nostra, e della sua, Città. Collocheremo i defibrillatori in esercizi commerciali prossimi al lungomare di Catania, ormai luogo deputato alla pratica del running e di numerose attività sportive a cielo aperto. Sperando, ovviamente, di non utilizzarli mai”.

“Con Runcard abbiamo lanciato da tempo una campagna affinchè fare sport diventi sempre più sicuro e gli effetti positivi dell’attività fisica siano reali. Per fare questo bisogna aver cura e attenzione per la propria salute e per quella dei propri cittadini. Ormai lo sport viene praticato fuori dai campi e dalle palestre e le Città sono sempre più palcoscenico per runner, biker e sportivi di ogni sorta: la collaborazione fra Istituzioni sportive e cittadine è fondamentale per un cambio deciso di passo: le SportCity saranno tali quando la percezione dei cittadini sarà quella della sicurezza per chi pratica sport all’aria aperta. I defibrillatori sono un segnale: concreto, simbolico, salvavita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here