Sicilia protagonista con i Nastri D’Argento a Taormina

L'ora legale di Ficarra e Picone è la commedia dell'anno. Il premio cinematografico, assegnato dal Sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici, è stato anticipato oggi dal Presidente Laura Delli Colli.

Grande attesa per la serata finale dei Nastri D’argento 2017 giunti alla 71esima edizione che si svolgeranno al Teatro Antico di Taormina per la prima volta con ingresso gratuito.
Ospiti d’onore per la serata di premiazione condotta da Andrea Delogu, saranno Michele Placido,Cristiana Capotondi, Ambra Angiolini, Violante Placido, Ottavia Piccolo, Maria Nazionale, Erika D’Ambrosio, Luisa Cattaneo e molti altri.
Presente anche Monica Bellucci che riceverà il Nastro D’argento Europeo per la sua ultima interpretazione nel film “On Milky Road”.
Soddisfazione da parte dell’assessore regionale alla Cultura Anthony Barbagallo presente oggi durante la conferenza Stampa.
“I Nastri D’Argento rappresentano un evento di eccellenza e un modo straordinario per mettere in mostra la nostra terra. In questi mesi abbiamo costruito condizioni importanti perché i Nastri D’Argento scelgano questa terra come patria naturale. Abbiamo intenzione di puntare sempre di più sull’audio visivo perché la nostra terra si conferma fucina di talenti come dimostrano le numerose candidature ottenute da “Sicilian Ghost Story”, un film da noi finanziato e girato interamente in Sicilia, che si è aggiudicato il Nastro per la scenografia e quello per la fotografia”.

Oggi in conferenza Stampa la presidente del Sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici, Laura Delli Colli, ha anticipato la commedia dell’anno.

A vincere è L’ora Legale di Ficarra e Picone, una commedia civile che unisce la comicità all’impegno nella tradizione della migliore commedia italiana.
Il film ambientato in un  simbolico luogo della Sicilia, potrebbe essere qualsiasi paese d’Italia dove, puntuale come l’ora legale, arriva il momento delle elezioni. Una commedia che fa riflettere.
L’appuntamento è per Sabato 1 luglio al Teatro Antico di Taormina.

 

 

 

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here