Passeggiare tra i filari, degustare un buon vino, vedere uno spettacolo teatrale, ascoltare la storia della Cantina e assaporare, a fine serata, prodotti tipici siciliani.

Sciaranuova Festival, la rassegna teatrale promossa da Planeta nel proprio “Teatro in Vigna” è giunta alla quinta edizione e ogni anno è una grande sorpresa.


Quella del 2019 è una rassegna giovane e d’avanguardia. Le dimensioni del teatro sono piccole ed è per questo che vengono scelti spettacoli con pochi attori (al massimo 3).
Il gioco di luci e la grande competenza tecnica consentono di dare ancora più valore allo spettacolo che si trasforma quasi in un dialogo introspettivo ed intenso.

La direzione artistica quest’anno è stata affidata ad Ottavia Casagrande, regista, attrice in Italia, Gran Bretagna, Francia, Russia e nipote di Raimondo Lanza di TraBia che ha scelto per i quattro spettacoli in programma un filone preciso, un’identità coerente legata alla drammaturgia contemporanea: autori giovani, ma soprattutto tematiche attuali.

Per la prima volta il Festival ha anche un sottotitolo, “Lupus in fabula”: temi scottanti, cruciali, di quelli che, come il proverbiale lupo delle favole, interrompono la conversazione e ne divengono il centro.

“Quando i Planeta mi hanno chiesto di occuparmi della direzione artistica ho accettato con entusiasmo- afferma la direttrice artistica e continua- però ho detto, io a teatro non mi voglio annoiare e loro sono stati apertissimi, mi hanno dato carta bianca e cosi ho scelto gi spettacoli che piacciono a me. Ho scelto dei temi con un punto di vista non banale”.

Ad aprire la rassegna Teatrale il 19 luglio è stato lo spettacolo Pedigree per la prima volta in Sicilia.
L’opera di Enrico Castellani e Valeria Raimondo racconta l’omogenitorialità e la storia di un giovane uomo con due madri, un padre donatore e i suoi cinque fratelli di sperma sparsi per il mondo. Uno spettacolo toccante e coinvolgente che pone l’attenzione su un tema molto delicato raccontando il punto di vista dei figli, le loro paure e il superamento di alcuni preconcetti.

Ottavia Casagrande e Raimonda Lanza di Trabia

Tra gli appuntamenti più attesi c’è quello della regista siciliana Emma Dante che per la prima volta nella provincia di Catania porterà il suo spettacolo “Gli alti e Bassi di Biancaneve”.


SCIARANUOVA FESTIVAL

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here