La Tenerezza il film sulla solitudine, raccontata dal registra Gianni Amelio, stravince ai Nastri d’Argento 2017.
E’ un film che fa riflettere con amori negati e impossibili e un difficile  rapporto tra padre e figli. Il film si aggiudica ben 5 premi:
Regia Fotografia miglior attore protagonista con Renato Carpentieri.
Molti premi anche per un altro film incentrato sui sentimenti e sul legame indissolubile di due sorelle gemelle.
Si tratta di “Indivisibili” di Edoardo De Angelis che conquista cinque riconoscimenti  traduci molti Tecnici.
I Giornalisti Cinematografici (SNGCI) hanno scelto “L’ora legale” di Ficarra e Picone come  miglior commedia dell’anno, e Andrea De Sica con “I figli della notte”, come  miglior regista esordiente.
Miglior attrice protagonista  Jasmine Trinca per “Fortunata”.
Tra gli attori non protagonisti: Alessandro Borghi, Sabrina Ferilli e Carla Signoris. “Fortunata” di Sergio Castellitto vince tre Nastri.
Due premi per  “Fai bei sogni” di Marco Bellocchio, “Sicilian Ghost Story” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza.

Oltre ai Nastri questa sera a Taormina sono stati consegna  il Premio Hamilton Behind the Camera a Gabriele Muccino, il Premio Wella a Jasmine Trinca, il Premio Persol a Claudio Amendola e Luca Argentero per Il permesso. Premiata anche la madrina d’eccezione Monica Bellucci con il Nastro d’Argento Europeo per la sua ultima interpretazione nel film di Emir Kusturica “On the Milky Road- sulla via Lattea”.

foto di A. C.