Ciao Luca, mi chiamo Annalisa e vivo a Milano.
Da 5 anni sono fidanzata con Antonio, un ragazzo siciliano. Durante il lockdown mi ha chiesto di sposarlo e mi sono subito attivata per trovare le migliori delle soluzioni. Ho deciso di celebrare le nostre nozze in Sicilia e se penso alla Sicilia, penso subito alla spiaggia e al mare.
I dubbi, però, sono tantissimi. Arriveranno più di 80 invitati dalla Lombardia e vorrei lasciar loro un ricordo indelebile ma ho paura di sbagliare. A quali cose devo stare attenta? Il mio sogni potrebbe rivelarsi un fallimento?
Ti prego, aiutami tu.

Grazieeeeeeeee 


C
arissima Annalisa, sono lontani quei tempi in cui le feste di matrimonio sembravano fabbricate con lo stampino.
Negli ultimi anni tutto è cambiato, perché chi si sposa vuole stupire, vuole emozionare, vuole distinguersi dagli altri e rendere il proprio giorno, indimenticabile per tutti. Ecco perché ciò che tutto il mondo ci invidia, il nostro bellissimo mare, è diventato il protagonista di questa rivoluzione. Come dici tu, però, bisogna fare davvero molta attenzione ma senza troppa ansia.
Per te, e per i nostri fantastici lettori di SudLook, una mini guida per non scivolare su nessuna comune buccia di banana. 

• Parola d’ordine: LIBERTÀ! – La spiaggia richiama subito libertà e leggerezza, è quindi importante sentirsi comodi e a proprio agio. Opta, quindi, per un abito dai tessuti lievi, freschi e comodi. Quanto alle calzature, è preferibile indossarne un paio da poter sfilare rapidamente. L’acconciatura dovrà essere elegante  e anti-afa allo stesso tempo, e soprattutto a prova di raffiche di vento. Grande attenzione anche al trucco, che dovrà resistere al gran caldo.

• “Banchetto e divanetto” – Per far sì che gli invitati possano godere fino in fondo della meravigliosa location en plein air, la soluzione migliore per il ricevimento è la cena a buffet, perché consente a tutti gli ospiti di muoversi e di agire liberamente. Quanto al menù, via libera ai piatti leggeri, a base di pesce e verdure.  Infine, una serie di divanetti sulla spiaggia, regaleranno a tutti un momento di puro relax.

• Bello sì ma funzionale   – Per ovviare ad eventuali disagi per anziani, disabili e bambini, predisponete delle passerelle in legno in modo da consentire il libero passaggio a tutti in spiaggia. Non devono mancare bottigliette d’acqua fresca, ventagli, ombrelli parasole, disposti in maniera strategica in vari punti.

• Prova costume? – Lasciate che gli invitati portino anche il costume, se lo desiderano. Se il matrimonio dovesse svolgersi al Luglio o Agosto, potranno fare un tuffo rinfrescante!

• Apertura e chiusura – E ora veniamo alle fatidiche bomboniere e partecipazioni… per quanto riguarda le prime, via libera al “beach style”, con conchiglie, stelle marine e spago a mò di rete da pesca. Per quanto riguarda le partecipazioni, invece, scegliete quelle con colori che ricordino il mondo marino.

Last but not least, la scelta dei fornitori esterni, che devono potersi coordinare in maniera impeccabile tra loro. Per questo l’ideale sarebbe  una rete di professionisti già ben collaudata che in ogni fase, dal catering alla musica, ti confezioni un ricevimento su misura senza sbavature.

Sarà tutto perfetto vedrai, perchè è il giorno più importante della tua vita! 

Vado a farmi un tuffo…

Mr Wedding 

 www.lucamelilli.it

www.pantarheiwedding.it

Luca Melilli
Carboidrati e matrimoni a colazione. Creativo e onnivoro,permaloso quanto basta ma sincero. Il suo rapporto con la vita è "una bellissima storia d'amore”. A lui, in effetti, dicono tutte di “sì”. La passione è la qualità che lo contraddistingue, nel lavoro, negli affetti, nelle cose belle. Con lui è sempre “Tutto Esaudito”!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here