“La sottile linea tra desiderio ed eros nell’arte della Bellezza”, al Taobuk masterclass di Orazio Tomarchio

Orazio Tomarchio al Taobuk con Nina Zilli


Già dal titolo, “La sottile linea tra desiderio ed eros nell’arte della Bellezza”, si preannuncia molto di più di una masterclass, una vera esperienza sensoriale quella che il make-up artist Orazio Tomarchio farà vivere oggi martedì, 25 giugno, nella sala del Palazzo dei Congressi di Taormina, a partire dalle17.30 nell’ambito di Taobuk 2019, di cui Tomarchio e La Truccheria Cherie sono maker up ufficiali.

Prendendo spunto proprio dal tema che fa da filo conduttore a tutta la kermesse dedicata alla letteratura d’autore, Tomarchio ha declinato il concetto del “desiderio” come trascendenza dell’anima e del corpo, come “divenire” dell’essere che anela alla contemplazione e alla celebrazione della Bellezza.

Anima e corpo bramano dunque dello stesso ardore, indipendentemente dall’oggetto, valicano entrambi la limitatezza della materia per ricongiungersi all’infinito, che è Bellezza, e in questo “divenire” svanisce ogni differenza tra l’esperienza spirituale e quella carnale.

“Se dunque il desiderio è esso stesso contemplazione della Bellezza e non mezzo attraverso cui raggiungere l’appagamento dei sensi – sostiene Tomarchio – non c’è alcuna differenza tra l’estasi dei Santi e l’eros degli uomini perché entrambi trascendono il limite umano”. “Un accostamento audace forse, ma che non vuole essere blasfemo – sottolinea Tomarchio – nella vasta iconografia cristiana che la Storia dell’Arte ci ha donato, mistiche come Santa Cecilia e Santa Teresa, vengono riprodotte in uno stato psichico di sospensione ed elevazione estatica della mente, che viene percepita a volte come estraniata dal corpo, ma che, invece, proprio attraverso il corpo, dalle labbra socchiuse alle gote arrossate, esseesprimono tutta la forza e l’infinità di quel desiderio che si consuma”. 

Aperta a tutti, la masterclass sarà un’immersione totale nel mondo della Truccheria Cherie, in una sorta di esperimento sensoriale, in cui si proverà a dare forma, odore, sapore e colore al desiderio che si realizza solo apparentemente attraverso la stimolazione dei sensi, in un gioco di odori e di visioni, laddove il profumo, con le sue infinite commistioni di fragranze e il trucco, con le sue poliedriche sfaccettature di nuances, non solo sono capaci di stimolare il desiderio ma di riprodurre il desiderio stesso.

A luci spente, piano piano, la sala Congressi di trasformerà in un luogo magico di consacrazione della Bellezza. Tra suoni, fragranze sparse nell’aere e tocchi di pennello, i partecipanti si sentiranno pervasi dal desiderio della Bellezza, un’esperienza che ognuno vivrà senza catalogazioni, senza confini lessicali, senza gabbie concettuali. Il make-up artist delle star del calibro di Sofia Loren,Susan Sarandon, Kelly Lebrock,Ivana trump, Anastasia, Valeria Marini, Megan Gael, Monica Bellucci, ma anche l’attore Robert De Niro e le “teste coronate” di Ranja Giordania e Letizia Ortiz Rocasolano,ha studiato e realizzato appositamente per questa masterclass sensoriale, il profumo “Synapses” dalle note dolci, calde e umide, con fragranze di cumino ed incenso
“Si potranno cogliere anche delle note animali-ormonali – spiega Tomarchio – perché abbiamo voluto creare un profumo che celebrasse e consacrasse l’atto del desiderio: un atto sacro, non solo erotico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here