La pioggia non ha fermato i turisti venuti da ogni parte del mondo per vedere la 39esima edizione dell’Infiorata di Noto manifestazione artistico-culturale che ogni anno regala possibilità di scambi internazionali.

Questa volta è stata la Cina in fiore con “La via della Seta” a riempire di colori e profumi la centralissima via Nicolaci.

Il 2018 è stato decretato l’anno Europa-Cina ed è per questo che l’amministrazione comunale di Noto insieme al sindaco Corrado Bonfanti e agli assessori al Tursimo Giusi Solerte e alla Cultura Frankie Terranova, hanno deciso di aprire le porte alla Cina.

Una collaborazione nata anche grazie al coinvolgimento dell’istituto Confucio dell’Università Kore di Enna con le direttrici Marinella Muscarà e Sonia Sun.

Un ponte che unisce culture diverse a cui partecipano ogni anno anche le Forze dell’Ordine le associazioni storiche come i Maestri infioratori, Petali D’Arte, le università e le scuole, la curia Arcivescovile, la Fondazione Teatro Tina di Lorenzo di Noto, il Centro Giovanile Teresa Schemmari.

Moltissime le manifestazioni organizzate, da mostre interessanti come quella al Convitto delle Arti “Picasso è Noto” a cura di Lola Durán Úcar o la mostra di Ceramica Pittura e fotografia a palazzo Ducezio fino al 3 Giugno dal titolo “I Colori della Sicilia”.

Un’occasione importante anche per accogliere l’ambasciatore cinese in Italia Li Ruiyue e l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo.

L’ambasciatore è stato  accolto a Palazzo Ducezio, dopo aver firmato il libro degli ospiti del comune di Noto ha visitato l’Infiorata di via Nicolaci e poi Casa Cina. “È un grande piacere essere qui a Noto – ha detto Li Ruiyue durante la visita della sede municipale – città che ho sentito più volte nominare da tanti miei connazionali che l’hanno già visitata. Conoscevo anche l’Infiorata ma devo dire che dal vivo è tutto ancora più bello. Apprezzo il lavoro di chi ha permesso questo gemellaggio e ho saputo dal sindaco Corrado Bonfanti che questo territorio è pieno di risorse. Mi auguro che questa mia vista possa essere il punto di partenza per una collaborazione futura”.

Nel pomeriggio è arrivato a Noto anche l’assessore regionale al Turismo Sandro Pappalardo, ed ha poi partecipato alla serata organizzata al teatro Tina Di Lorenzo.

L’infiorata è sempre una bella occasione per rivedere i preziosi palazzi barocchi e assaggiare anche una deliziosa cassatina del Caffè Sicilia.

 

 

Simona Scandura
Una strana ossessione per la "mise en place", innamorata dei fiori, del caffè e di Bauman. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Aspirante videomaker, Ha collaborato con diversi periodici regionali. Dal 2013 direttore della testata giornalistica d'inchiesta SUDPRESS. Oggi direttore di SUDLOOK!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here