Food & Wine

Il cicerchia fest non si ferma

Dopo la prima serata di sabato scorso che ha visto un gran numero di partecipanti, a causa del maltempo la seconda giornata del CicerchiaFest, il festival dedicato alle eccellenze della Sicilia, è stata rinviata. L’allerta gialla che incombeva su Licodia Eubea e le forti raffiche di vento hanno spinto gli organizzatori a posticipare la seconda parte di un evento che ha richiamato un gran numero di persone da tutte le parti della nostra Isola. 

«È stata una decisione sofferta ma giusta. Prima di tutto viene la sicurezza e quando ci siamo resi conto che non c’erano le premesse per portare avanti gli spettacoli e la manifestazione senza correre rischi abbiamo deciso di rinviarla. Il CicerchiaFest vuole essere una festa e quel giorno purtroppo non c’erano gli standard di sicurezza adeguati – racconta Flavio Aliotta, presidente dell’Associazione Strade degli Iblei, che ha organizzato l’evento- così a malincuore abbiamo deciso di sospendere gli spettacoli già alle 9.00 di mattina. Abbiamo subito avvertito che la manifestazione era stata sospesa, abbiamo invitato tutti coloro che ci hanno contattato a restare a casa e ci siamo messi a lavoro per smontare gli stand e le scenografie che decoravano le strade. In pochi minuti una squadra di non so quante persone è stata pronta ad aiutarci, erano gli artisti che dovevano esibirsi, i produttori che erano venuti a montare gli stand,  i ragazzi del servizio civile, e anche semplici passanti che si sono uniti a noi e ci hanno aiutato in pochissimo tempo ad evitare che le raffiche di vento devastassero tutto».

«Credo che quello sia stato paradossalmente il momento più bello di tutto il festival- fa eco Riccardo Randello, responsabile dei presidi Slow Food per la Sicilia Orientale e co organizzatore della manifestazione – Lo spirito di squadra, l’aiutarsi a vicenda, il ritrovarsi a lavorare l’uno accanto all’altro, percepire questa forte coesione anche tra persone che si erano viste di sfuggita la sera prima è stato emozionante. Abbiamo fatto centro, lo spirito del CicerchiaFest è anche questo, fare squadra, fare insieme, tornare ad essere uniti».

 Così dopo questo piccolo intoppo ecco che il CicerchiaFest non si ferma e torna nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 aprile con tanti appuntamenti in programma. Un’area food dove poter gustare la grande protagonista dell’evento, la Cicerchia, legume antichissimo e di nobili origini, oggi coltivato da giovani agricoltori in questo territorio, stand di prodotti artigianali Slow Food e a Km0, convegni, masterclass sull’olio di oliva e ancora spettacoli dal vivo e un focus sui vini dell’Etna. Anche questo fine settimana questo piccolo borgo incastonato tra i monti Iblei si trasformerà in un palco all’aria aperta dove poter vedere gli artisti esibirsi, passeggiare tra i vicoli di un paese ricco di storia e palazzi antichi, venire rapiti da profumi di sapori lontani e ricominciare a vivere le nostre giornate all’aria aperta con un po’ di leggerezza in più nel cuore.

Qui l’intero programma:

Sabato 2 Aprile 

Ore 16,00: Apertura mercatini 

Ore 16,30: “Identità culturale e valore salutistico dell’olio evo per una crescita sostenibile del territorio”. A seguire ”Masterclass sugli oli dell’Etna e degli Iblei” a cura della Società Cooperativa APO Catania. 

Ore 17,00: Laboratorio di bolle di sapone per famiglie.

Ore 20,00: Docu Film “Antica Trasversale Sicula. Il cammino della Dea Madre” di Francesco Bocchieri  

Un viaggio attraverso la Sicilia seguendo il percorso dell’Antica Trasversale Sicula, uno dei cammini più antichi d’Italia. Da Mozia a Camarina, 650 km di strade riscoperte da un gruppo di appassionati ispirati dalle ricerche dell’archeologo  Biagio Pace, immerse nella natura, nel paesaggio e nella Storia. Un viaggio di luoghi, persone, incontri e di forti emozioni, un atto di amore per la propria terra  

Ore   21,30 Spettacolo della compagnia La Giostra, Michele Conti, Gianfranco Rafalà, Hilmar Pintaldi Funes e Peppe Di Mauro 

Ore 23.00  Anguidae con Ingrid Lua – spettacolo di fuoco

 Domenica 3 Aprile 

 Ore 10.00 Apertura Mercatino Agroalimentare Artigianale 

Ora 10,15 I Tavernieri Canterini Siciliani un trio di canterini siciliani che animeranno la giornata con canti e musiche popolari della tradizione siciliana 

Ore 10.30 Convegno:  ”Conservazione della biodiversità, sostenibilità ambientale e valorizzazione del territorio’  

Ore 10,45 Escursioni alla Scoperta del Nostro Borgo 

Ore 11,00 Ritrovarsi nell’Abbraccio…Tango – laboratorio di Tango

Ore 11.30 Apertura Area Food CicerchiaFest 

Ore 12.00 Laboratorio del Gusto Slow Food  

Ore 16.00 “Identità culturale e valore salutistico dell’olio evo per una crescita sostenibile del territorio”. A seguire ”Masterclass sugli oli dell’Etna e degli Iblei” a cura della Società Cooperativa APO Catania.

Ore 16,30 Orchestra Dei Tamburi Parlanti  

Ore 17.30 Spettacolo di Cabaret “Bianco e Nero”  spettacolo x bambini ed adulti che affronta temi quali : inclusione , ecologia ed amore tra i popoli… 

 Ore 18.00 Wine Tasting “Tra i Calici Del Vulcano” con l’intervento della produttrice Irene Badalà.

Ore 19,00 La compagnia Faciti Rota con Peppe Di Mauro e Gianfranco Rafalà  Salvatore Di Pasquale e Saro Tribastone –

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.