Giornata del prematuro, un dono ai piccoli ricoverati

Di Sudlook

Anche l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania celebrerà domani la Giornata mondiale del Prematuro, promossa dal Coordinamento Nazionale delle Associazioni per la Neonatologia con il supporto della Società Italiana di Neonatologia, quale occasione di sensibilizzazione sulle problematiche correlate alla nascita pretermine.

Ai piccoli ricoverati in Terapia Intensiva Neonatale e in Neonatologia sarà donato un cappellino e un sacco nanna, appositamente confezionati dalle benefattrici dell’associazione di volontariato “Mani di mamma”: questo il segno che, nella ricorrenza della Giornata mondiale, ha voluto dare il reparto.

Attiva all’interno del Dipartimento materno-infantile coordinato dal prof. Paolo Scollo e diretta dal dott. Pietro D’Amico, l’Unità Operativa Complessa di Neonatologia – UTIN accoglie ogni anno oltre 100 prematuri, di cui quasi la metà alla nascita inferiori a 1.5 kg e molti con prematurità estrema e peso anche sotto i 500 gr.

La Struttura collabora con diverse associazioni per la promozione del benessere dei piccolissimi pazienti e anche in questo periodo, nonostante le difficoltà legate al Covid-19, la Direzione dell’Azienda e dell’UOC cercano in ogni modo di mantenere il legame genitori-neonato.

Nel mondo, il 7-9% dei bambini nasce prima della 37^ settimana e l’1% prima della 32^ settimana. Solo in Italia sono oltre 40.000 i neonati che vengono alla luce prima del termine e iniziano la loro vita attaccati a una macchina e isolati dalla mamma e dal mondo.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata. Required fields are marked *