Estate 2.0: il punto di Fabio Vitale Dj e le sue Hit

Di Roberta Gennarino

Estate 2020, l’estate più attesa di tutti i tempi, l’estate delle restrizioni, l’estate in standby attendendo un nuovo decreto, l’estate con le mascherine, l’estate delle prenotazioni prima di uscire, l’estate senza programmi per le vacanze, l’estate con la paura e l’estate con la voglia di non perdere neanche un momento.

Le temperature si alzano, la pelle si colora, le bevande si raffreddano, la voglia di uscire e stare con gli amici aumenta.
Come ogni anno si accende la radio in attesa dei “tormentoni” che si pensava non sarebbero arrivati, ed invece, puntuali come sempre, allo scoccare del solstizio d’estate, iniziano a risuonare quei ritmi latini, quelle parole spagnole dette a caso e quei ritornelli che rimarranno in mente ad oltranza.
Che tu sia a casa, al mare o in macchina ti troverai a canticchiare questi ritmi estivi.

Capiamo meglio com’è cambiato il divertimento post covid, le nuove tendenze, le hit ed i tormentoni del momento scambiando quattro chiacchiere con un rinomato Dj che anima le serate della Sicilia orientale: Fabio Vitale. 

Classe 86, single, sguardo accattivante e fascino mediterraneo, doppia personalità: in diurna professore di scienze motorie, in notturna Dj fino alle prime luci dell’alba. 

Una passione nata per gioco tra i banchi di scuola e trasformatasi in lavoro. I più anziani si ricorderanno di lui tra le rovine del McIntosh sulle note di “Turn me on”, poi i party in piscina alla Risacca, il Banacher e la maggior parte dei locali della Sicilia occidentale,  la sua credibilità cresce sempre più diventando resident al Capo dei Greci, Ma & Qubbar e approdando al mondo della moda ed essere scelto dalle promesse della “Milano Fashion Week”  per la “Feleppa fashion night”, il suo curriculum potrebbe estendersi ancora visti i suoi 20 anni di esperienza ma non vogliamo annoiarvi oltre.

Com’è cambiata la vita notturna post covid? È ancora possibile divertirsi in sicurezza?

F:«Tornare a sentirsi sicuri fuori casa in un primo momento è stato molto difficile. Tanti  ragazzi hanno iniziato ad organizzare feste “private” per trascorrere del tempo con gli amici senza correre il rischio di assembramenti. È stato molto bello tornare alle origini, suonare per gli eventi privati ti riporta quel  contatto personale che nelle serate un po si perde, ritrovarsi con gli amici a casa per molti è una nuova tendenza, ed è sempre un piacere suonare anche per eventi più raccolti. Post lockdown si percepiva molta più paura nello stare fuori, oggi c’è voglia di normalità, tornare a divertirsi come i vecchi tempi. Il mese scorso era problematico organizzare una pizza con gli amici, mentre ora ogni evento, aperitivo o discoteca che sia, è ricco di richieste e diventa complicato gestire tutto rispettando le limitazioni. Personalmente, ho la fortuna di lavorare in locali dove i proprietari hanno a cuore la salute dei propri clienti e fanno di tutto per mantenere intatto il divertimento rispettando le regole».

Veniamo al tuo ambito, parliamo di musica, tormentoni estivi

F: «Facciamo un passo indietro nel tempo, dagli anni 2000 i ritmi reggaeton & latini hanno avuto la meglio, fortunatamente negli ultimi anni gli artisti italiani hanno conquistato le classifiche radiofoniche. È inutile nascondere che sono un fan della musica italiana, che riscuote sempre più successo, difatti la domenica al calar del sole suono ad un aperitivo easy al 22 lounge bar dove questa musica fa da regina. Ahimè la gente ancora non ha capito che non si devono richiedere le canzoni al dj, ma le hit più suonate sono sicuramente Mediterranea di Irama, Guarana di Elodie, La Isla di Giusy Ferreri e Elettra Lamborghini.. ogni qualvolta che passo una di queste canzoni la gente si esalta. C’è voglia di divertimento e spensieratezza estiva, alle prime note ballabili si vedono i piedini muoversi e le anche ondeggiare. Sembra una cosa stupida, ma ballare è una cosa ch’è mancata soprattutto ai più giovani».

Che ne pensi della musica e TikTok?

(Per chi non lo sapesse TikTok è una nuova piattaforma social dove i teenager creano dei mini video su musiche con coreografie o doppiano alcuni film).

F: «Non uso TikTok, ma penso che attraverso questo mezzo ci sia una diffusione maggiore delle nuove tendenze musicali e questo favorisce la conoscenza delle nuove hit e dei tormentoni. Non è difficile vedere davanti la regia ragazze che ballano la coreografia di Karaoke di Alessandra Amoroso, quella più diffusa, o Jerusalema di Master KG. Una “battaglia” che combattono in pista e a suon di like sui social».

Tu monitori tutto dalla regia con un certo distacco, puoi dirci come sono cambiate le interazioni in discoteca? Come si interagisce, come si fanno nuove amicizie?

F: «Simpatica come domanda… che dire? Al giorno d’oggi è più facile conoscere qualcuno sui social che in un locale. Molto spesso vedo l’imbarazzo dei ragazzi nell’avvicinarsi a qualcuno che non si conosce. Spesso sono complici gli amici comuni o qualche “talpa” che rivela il nome dell’oggetto dell’interesse e poi si procede con “Aggiungi amici/segui” per iniziare a scherzare dietro uno schermo, così da non esporsi troppo o nella speranza di conquistare un aperitivo o un caffè nei giorni seguenti». 

Parliamo di Vacanze, quali sono i tuoi programmi per quest’estate?

F: «Amo viaggiare, in particolare mi piace scoprire la mia terra, le mie origini, la Sicilia è una terra che ti offre tutto, quindi perchè non restare in Sicilia? Purtroppo nei weekend sono sempre  impegnato ( per chi volesse stalkerizzarlo può trovarlo il venerdì al Qubbar, il Sabato al Capo dei Greci, la domenica al 22 lounge bar) quindi viaggio durante la settimana. La mia meta preferita è sicuramente Favignana dove mi stregano i colori dei tramonti e l’azzurro del mare, sempre cristallino; è una boccata d’ossigeno per chi vuole scappare dalla città, un paradiso incontaminato. 

Cosa aggiungere? Mi auguro che potremo sentirci presto sicuri per tornare alla normalità, che l’estate 2020 ci possa regalare l’impulsività che spesso ci frena, ma d’altronde la vita è una e va vissuta a pieno e a me piace viverla a 360 gradi, che altro… vi aspetto per farvi ballare sotto le stelle per questa lunga estate indimenticabile».

Potrebbero interessarti anche:

Lascia un commento

La tua email non sarà mostrata. Required fields are marked *