Cava Carosello: nel cuore di Noto Antica i laghetti più freschi di Sicilia

Refrigerio e Relax nella Valle di Cava Carosello: una nuotata nelle acque limpide e gelate dei laghetti, alla scoperta di un luogo incantato e dimenticato.


Per sfuggire all’arsura del caldo siciliano e trascorrere un giorno “al fresco” c’è chi le sperimenta tutte: il mare con le sue spiagge assolate, la montagna che rinfresca solo al pomeriggio dopo una certa ora, a casa con le tapparelle rigorosamente abbassate e il climatizzatore sparato a palla.
Ma il fresco dei laghi siciliani, l’avete mai provato?
Vicino Noto Antica esiste un luogo incantato, che per la posizione e la vegetazione, nonché la temperatura freschissima delle acque, è un oasi di refrigerio, parliamo di Cava Carosello.

Cava Carosello
L’accesso ai laghetti è un percorso trekking di circa 3 km attraverso il canyon calcareo della valle, un sentiero tracciato e ben delimitato, che discende all’interno della valle, una volta arrivati la sensazione è quella di immergersi dalla calura della bianca Noto Antica, dentro una fitta vegetazione che non permette subito di capire che nasconde i laghetti, dalle acque limpide e balneabili, con temperature freschissime anche ad agosto.

Man mano che si scende si sente lo scorrere del fiume Asinaro che alimenta i laghetti e si infittiscono gli incontri con decine di farfalle di specie diverse e tantissime libellule; la vegetazione è per lo più la profumata macchia mediterranea, ricca di carrubi e lecci.
Una volta arrivati sentirete la frescura della cava e delle grotte, un tempo adibite come concerie, che sono dei frigoriferi naturali!
Consigliamo di portare acqua e cibo per poter sostare in relax per quanto tempo si vuole, e il cellulare prende poco e male, quindi un buon libro ed una buona compagnia saranno gli alleati migliori.Cava Carosello E allora zaino in spalla, scarpe ben allacciate e cappellino in testa per quella che sarà una giornata indimenticabile a pochi km casa, vivrete un’esperienza incredibile, vi sembrerà di aver viaggiato chissà quanto e di essere in Amazzonia, che terra sorprendente la Sicilia!


Share:

You might also like

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.