Blu Lab è lo spazio nato nella mente di un Alfio Visalli carusu, che negli anni è riuscito a dare forma a questo sogno, creando un luogo oggi riferimento della formazione di settore.

Un’accademia sperimentale dove si fa formazione, dove ci si incontra, si condivide, dove lavorano tanti ragazzi e nascono nuove idee, ma soprattutto si promuove la cultura del buon cibo.

Il 17 ottobre scorso l’open day, un giorno a porte aperte nel quale incontrare i protagonisti della prossima stagione formativa, eccellenze provenienti da tutta la Sicilia e da Malta.

C’era Sichel che sarà l’ouverture del corso che inizia il 29 ottobre con “La Gastrosofia del piatto” un racconto semiserio della nascita di una ricetta.

Non è mancato Pino Maggiore, l’oste di Cantina Siciliana venuto per l’occasione da Trapani con il suo sorriso e la sua cucina aperta, inclusiva, come i suoi progetti personali, sempre pronto a tramandare ricordi ed apprendere il nuovo. Lo Chef Maggiore terrà la lezione su “L’Antica Cucina Trapanese – senza rivisitazioni” in programma il prossimo 14 novembre.

Lo Chef Bakery Francesco Arena con un momento a tutto forno dedicato ai suoi impasti ha praticamente fermato le lancette del tempo e catalizzato l’attenzione dei presenti con il suo pane lavorato dosando vigore e delicatezza. La lezione del neo Ambasciatore del Gusto si terrà il 19 novembre ed il titolo promette già benissimo: Grani Antichi di Sicilia “Chi semina un buon grano …Ha poi un buon pane”.

Francesco Arena

Un dolce finale quello affidato al giovane Vincenzo Cinardo, chef dalla mano equilibrata che ha portato in degustazione un cannolo scomposto alla ricotta dalla cialda croccante e consistente, e che il prossimo 26 novembre si occuperà di pasticceria con “Emozioni da assaporare”.

Il Cannolo scomposto di Vincenzo Cinardo

Il programma prevede tante tappe da non perdere: Angelo Treno con il progetto di “Cucina Piramidale” il 3/12, Maurizio Urso con La città di Dionisio in un percorso gourmet il 5/11, Giovanni Galesi con Le contaminazioni della cucina Mediterranea il 12/11, Salvatore Gambuzza con “Tesori di Sicilia” la cucina regionale e la materia prima il 21/11, Salvatore Piccione con La Seppia il 12/12, Giacomo Perna con La cucina regionale al passo coi tempi.

All’Open day gli Chef con in testa Chef Visalli si sono messi ai fornelli dando vita a momenti di festa e convivialità, dando un grande saggio di ospitalità siciliana allo Chef Deniss Ivankovs, executive head Chef presso il Grand Poet Hotel, originario della Lettonia, ospite per l’occasione di Blu Lab che ha scambiato in sinergia ricette e preparazioni.

Da sinistra: Chef Ivankovs, l’editore Domenico Denaro, il Sommelier Ais Salvo Di Bella

Tante le etichette in abbinamento curate dal Drink Pink di Gea Calì, l’imprenditrice ed esperta winelover che ogni anno dedica un intero evento esclusivamente ai rosati e che per l’occasione ha selezionato eccellenze del territorio come Tenute Lombardo, Benanti, Fischetti, Cantine Russo.

Alcune delle etichette selezionate da Gea Calì e dal suo Drink Pink

Presenti anche Giacomo Iraci di Fortolese Bio e Giovanni Giardina alla preparazione delle carni: un prodotto di filiera corta e controllata garantisce qualità, e la qualità in mano agli chef competenti è un successo assicurato.

Un inizio carico e festoso per il team di Blu Lab Academy che si avvia ad una stagione intensa di alta formazione in cucina.

Per info e prenotazioni
342-1306974
info@blulabacademy.it

 

CONDIVIDI
Valeria Lopis
Mamma ai tempi di whatsapp, winelover appassionata, lettrice seriale, 100% made in Catania ma con tanta voglia di importare usi e costumi nord europei, a cominciare dal loro design, così dopo una bella laurea in scienze politiche e tante collaborazioni nel mondo della comunicazione, inizia il suo lavoro nel mondo del design come arredatrice d'interni presso un prestigioso show room catanese. Social quanto basta, orgogliosa proprietaria di un vespone dell'82, a bordo del quale il mondo è sempre un posto bellissimo, capta pensieri ed energie, come tutte le donne è geneticamente predisposta a fare circa 10 cose contemporaneamente, ogni giorno è un nuovo giorno ma la domenica è sempre troppo breve!