Ha aperto ufficialmente ad Aci Sant’Antonio, in provincia di Catania, alle pendici dell’Etna, Locanda Don Uzzo, il luogo in cui rivive l’idea originale di locanda. Dove i viaggiatori mangiavano, bevevano un buon bicchiere di vino e potevano anche dormire. Locanda Don Uzzo è tutto questo. Nasce dal desiderio dei due soci Gea Calì e Roberto Drago che, sfruttando il fattore turismo, desiderano trasmettere agli ospiti il loro amore per i luoghi della Sicilia, anche attraverso i prodotti del territorio.

La locanda si trova in Piazza Maggiore, di fronte la Chiesa di Sant’Antonio Abate, in pieno centro storico. Don Uzzo era il papà di Gea, che nella sua pasticceria ha trasmesso alla figlia l’amore per il buon cibo, il rispetto per la materia prima e la dedizione per il lavoro. La Locanda è stata realizzata all’interno di una tipica dimora di metà ottocento, che si estende su due livelli, dove, oltre a 5 camere accoglienti, dotate di ogni tipo comfort, ci sono una zona accoglienza, una sala colazione, una sala degustazione, un cortile attrezzato e la cantina. Il progetto di recupero ha preso ispirazione dal carattere intimo, interiore, tipico delle nobili abitazioni siciliane, che fanno di questo luogo un’oasi di tranquillità, pur trovandosi nel cuore di un centro abitato.

Come in un piccolo borghetto, le singole stanze non comunicano tra di loro, ma si affacciano su uno spazio centrale, il cortile interno, fondamentale elemento della casa e luogo di incontro. Qui i viaggiatori vivranno l’affascinante emozione di soggiornare in un angolo del passato ed assaporare piatti della tradizione valorizzati dai prodotti tipici che ci offre il nostro territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here