Lo Chef Giuseppe Geraci protagonista del nuovo appuntamento con “Il gusto si racconta”

Mercoledì 1 dicembre L’OSTERIA DI CANTINE NICOSIA ospiterà un nuovo appuntamento con la nouvelle vague della cucina siciliana, un’altra occasione da non perdere per scoprire i suoi migliori talenti, i piatti e, in abbinamento, i vini e gli spumanti metodo classico dell’Etna della storica azienda vitivinicola di Trecastagni. Protagonista sarà uno dei più quotati tra i nomi emergenti della scena gourmet isolana, GIUSEPPE GERACI, patron e chef del Ristorante Modì di Torregrotta (ME), divenuto meta obbligata per gli amanti dell’alta cucina di passaggio sulla costa tirrenica, grazie alla sua proposta di altissimo livello e alla sua splendida terrazza panoramica sulle Eolie. E proprio le isole sono tra le principali fonti d’ispirazione per la cucina del giovane chef che, spesso, trae spunto dalle antiche ricette tipiche delle famiglie eoliane, per trasformarle in piatti contemporanei dai sapori ben definiti. Classe 1989, Giuseppe Geraci inizia prestissimo a lavorare come aiuto cuoco. Il primo approccio è con la cucina messicana che ne stimolerà molto la curiosità, sua dote innata che lo porterà ad approfondire, sempre da autodidatta, prima la cucina di terra, poi quella di mare, e a cimentarsi in seguito con i grandi eventi e la collaborazione con molti tra i migliori chef in Sicilia. Completati gli studi all’Istituto alberghiero, decide nel 2011 di aprire il suo ristorante con quella che, nel frattempo, si era trasformata da compagna di scuola in compagna di vita, Alessandra Quattrocchi, che oggi ne gestisce e coordina la sala e ne cura la cantina.


Alla cena di mercoledì 1 dicembre, a Trecastagni, il giovane talento di Torregrotta troverà ad accoglierlo il resident chef ANGELO CINQUERUGHE, che darà un saggio della sua elegante ed evocativa cucina di territorio a partire dall’entrée di benvenuto, omaggio ai profumi eoliani in tema con l’affascinante percorso di degustazione firmato dall’ospite della serata GIUSEPPE GERACI. Già i nomi dei piatti proposti – da Alici, pomodoro e pani caliatu a Pappardella ripiena di coniglio, sugo alla cacciatora e caciocavallo ragusano, dal Baccalà mantecato, cavolfiore e limone al tributo finale all’Etna Maialino, sorbetto al fico d’India, castagne e cioccolato – lasciano intuire come la cucina dello chef del Modì, sospesa tra terra e mare, sia capace di reinterpretare materie prime e preparazioni locali in chiave originale e moderna, secondo una formula nella quale la creatività serve ad arricchire e attualizzare la grande tradizione culinaria della costa tirrenica siciliana e delle sue isole, senza tradirne lo spirito.
Come di consueto, sarà il giornalista NINO AIELLO a guidarci nella scoperta degli chef Giuseppe Geraci e Angelo Cinquerughe, dei loro piatti e degli abbinamenti con i vini delle selezioni Tenute Nicosia, che quest’anno hanno fatto l’en plein sulle principali guide ai vini 2022, con la conquista per il sesto anno consecutivo dei Tre Bicchieri Gambero Rosso(Lenza di Munti 720 slm Etna Rosso 2018), la riconferma per il terzo anno delle Quattro Viti AIS ‘Vitae’ (Monte Gorna Riserva Etna Rosso ‘Vecchie Viti’ 2015) e il massimo riconoscimento sulla guida di Fondazione Italia Sommelier, i 5 Grappoli Bibenda (Sosta Tre Santi Etna Brut Rosato Metodo Classico 2019).

******

Prezzo: € 65,00 a persona
POSTI LIMITATI, SOLO SU PRENOTAZIONE
Info e prenotazioni 📞 +39 095 7809238 / +39 095 7806767
Biglietti a prezzo speciale € 55,00 acquistabili on line entro il 28 novembre 👉🏻https://bit.ly/30CfhzU

******

AVVISO IMPORTANTE
In ottemperanza alle vigenti disposizioni governative anti-Covid, per partecipare all’evento del 1 dicembre sarà necessario presentare all’ingresso il GREEN PASS.

Share:

You might also like

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.