News

A Terra Madre 2022 l’Etna è protagonista, Anastasia De Luca: “Il nostro territorio merita più attenzione”



Un appuntamento imperdibile quello di Terra Madre Salone del Gusto da giovedì’ 22 a lunedì 26 settembre a Torino.
L’evento mondiale dedicato al cibo buono, pulito e giusto e alle politiche alimentari vede tra i protagonisti anche il territorio etneo grazie all’impegno della condotta Slow Food Catania e dei produttori che hanno partecipato attivamente alle attività proposte.
Terra Madre rappresenta una grande opportunità e una vetrina a livello mondiale con più di 500 eventi che mettono al centro il cibo e valorizzano le identità territoriali.


Due gli appuntamenti dedicati all’Etna quest’anno. Il primo è previsto per il 23 settembre alle 19:00 con il laboratorio del gusto: “L’ETNA, PATRIMONIO DI BIODIVERSITÀ“, un momento di confronto e degustazione con il coinvolgimento dei produttori etnei.
Protagonisti del laboratorio le Alici sott’olio” Masculina da Magghia” forniti da Coopertiva del Golfo, le confetture di Mele dell’Etna della Cooperativa Agricola Zaufanah con Matilde Riccioli, i pesti salti dell’Azienda Agricola Santoro, l’Olio evo Contrada Difesa – Antica proprietà Tomaselli Bio, Igp Sicilia di Enzo Signorelli, le confetture di pere coscia e lavanda dell’azienda agricola Sari di Roberto Carbone, il miele dell’azienda Bio Bio di Antonio Coco, il vino rosato Arì dell’Azienda Agricola Mannino e i vini di Cantine Nicosia “Monte Gorna Etna Rosso Biologico 2019″ e l’Etna Bianco Biologico 2020”, per finire la degustazione di Amaro Amara realizzato senza chimica con Arance Rosse di Sicilia IGP di Edoardo Strano.


«Questo appuntamento rappresenta una grande occasione per il territorio- commenta Anastasia De Luca Fiduciaria della Condotta di Catania- siamo davvero felici della grande adesione ricevuta dalle aziende che hanno deciso di supportare liberamente il laboratorio.
Il confronto, il dialogo e l’ascolto sono sempre stati al centro delle nostre attività, i partecipanti a questo laboratorio hanno assaporato qualità, autenticità, valori e identità del nostro territorio. Siamo andati avanti da soli e senza nessun tipo di supporto da parte delle Istituzioni e della politica, credo sia importante sottolineare questo aspetto per avvalorare ancora di più l’impegno di aziende che credono in questo progetto. Il cibo e il turismo esperienziale rappresentano un’occasione unica per la Sicilia. L’Etna in questi ultimi anni è diventata una delle aree simbolo dell’Italia in bottiglia. Non solo vini, ma anche agricoltura, spezie, miele, olio e tanti frutti offerti dalla nostra meravigliosa terra. Serve grande attenzione per questo territorio che merita di essere valorizzato ancora di più, servono progetti strategici e politiche territoriali integrate».

Altro importantissimo appuntamento dedicato a Catania e all’Etna è previsto per domenica 25 settembre con la presentazione ufficiale di Slow Food Travel, il nuovo progetto che coinvolgerà operatori di strutture ricettive, della ristorazione e del turismo esperienziale di tutto il territorio italiano. L’Etna e Catania sono state scelte tra tante regioni per rappresentare una delle destinazioni di Slow Food Italia.
A condurre l’intervento dedicato all’Etna sarà Anastasia De Luca Fiduciaria della condotta Slow Food Catania: «Racconteremo il percorso che ci ha portato a costruire la nostra destinazione che coinvolgerà tantissime aziende del territorio. Un viaggio lento e sostenibile per scoprire il patrimonio gastronomico, culturale e sociale alle pendici del vulcano più alto d’Europa. Condotta Slow Food Catania si muove con grande forza di volontà, ma serve uno sforzo comune di soggetti pubblici, privati e della società civile per vincere la sfida dello sviluppo sostenibile e coltivare la cultura di ospitalità e apertura al mondo fatta di attenzione e rispetto per la biodiversità locale».


Per saperne di più: VISITA IL SITO DI TERRA MADRE 2022

#TerraMadre2022


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.