Autore: Simona Scandura

Le good news come stile di vita. Ama i fiori, i cani e il caffè, cucina bene solo col Bimby. Laureata in Giurisprudenza, docente di comunicazione politica istituzionale e sociologia della comunicazione, da diversi anni dirige alcune testate giornalistiche rivolte a professionisti e Pubblica Amministrazione. E' direttore di EnergiainComune, la rivista green sulla sostenibilità e l'efficienza energetica che guarda al futuro. Iscritta all'albo dell'ordine dei giornalisti dal 2009 con un passato da cronista televisiva. Specializzata in Digital Pr e Uffici stampa, ha collaborato con diversi periodici regionali, nel 2021 ha avviato insieme al fratello, l'Ing. per l'ambiente e il territorio Pier Francesco Scandura, un'agenzia di comunicazione per aiutare le aziende a diventare green.
Arte & Cultura Da non perdere

La moda si veste di carta – Accademia Belle Arti Catania e Il Filo della Vita

### La moda si veste di carta

**Casale dell’Arte, sabato 25 maggio 18.30**

“La moda si veste di carta” è una sfilata di abiti di carta organizzata dall’Accademia delle Belle Arti di Catania e dall’associazione Il Filo della Vita, con la docente Laura Mercurio. Questo evento unisce arte e associazionismo per il secondo anno, promuovendo messaggi di forza e coraggio.

Quest’anno, il tema è la sostenibilità ambientale, con 62 abiti e accessori interamente di carta, realizzati dagli studenti del secondo anno di Fashion Design. La carta, materiale primario, simboleggia il riciclaggio e la protezione ambientale.

L’associazione Il Filo della Vita, fondata da donne che hanno vissuto l’esperienza del tumore, collabora per infondere forza e resilienza.

L’evento sarà un’esperienza sensoriale che coinvolgerà i cinque sensi e la percezione emotiva, arricchendo di forza e resilienza chi partecipa.

Curato da Laura Mercurio, Gianni Latino, Salpy, ed Enza Marchica, l’evento vedrà anche l’intervento della dott.ssa Elena Petrolito dell’Humanitas.

News

Mannamaru vince il World Drinks Awards: oro per il design e bronzo per il gusto

Mannamaru, l’amaro siciliano che rappresenta la Sicilia moderna, ha ottenuto due premi ai World Drinks Awards: oro per il design e bronzo per il gusto. Creato da Gaetano Peci con Stefano Scuderi e Fabio Virgillito, Mannamaru si distingue per il suo design audace a base di scorze di mandarino bio, erbe aromatiche e acque dell’Etna.

“Dietro il nostro design c’è una ricerca estetica e funzionale che riflette l’autenticità del prodotto e celebra la Sicilia”, afferma Peci. Questo concorso annuale premia l’eccellenza nelle bevande a livello mondiale e il successo di Mannamaru conferma la qualità del prodotto.

“Questo risultato ci motiva a offrire un prodotto autentico e sostenibile”, dice Virgillito. “Stiamo espandendo la nostra distribuzione in Italia e guardando al mercato internazionale”, aggiunge Scuderi. Mannamaru, una fusione delle parole siciliane per mandarino e amaro, è un tributo alla Sicilia.

L’azienda celebra l’arte e la passione dietro ogni sorso di Mannamaru, determinata a continuare a sorprendere con la sua innovazione.

News

Slow Food Day Etna Catania, imperdibili appuntamenti il 18 Maggio

La comunità Travel Etna Catania organizza otto eventi per celebrare i prodotti locali e la cultura culinaria, promuovendo la condivisione delle tradizioni e valorizzando il territorio. Tra le tappe, degustazioni, sconti online e in negozio sui prodotti locali e vini consigliati da Slow Food. Un’occasione unica per assaporare i sapori autentici del territorio e sostenere i valori di Slow Food.