Si chiama Gaia Gemmellaro, ha 16 anni, vive a Nicolosi con la sua famiglia e ha una voce coinvolgente.
È lei, con la canzone “Nessun grado di separazione” di Francesca Michelin, la vincitrice del concorso canoro la Vela d’oro 2017 che si è svolto in piazza Mantova a Stazzo (Acireale).

La manifestazione, presentata da Salvo La Rosa, ha visto come protagonisti 18 aspiranti cantanti provenienti da tutta Italia.

I giovani valutati da tre giurie (tecnica, giornalisti, radio) alla presenza di un notaio di gara, l’avv. Cristina Grasso, hanno cantato brani bellissimi (alcuni molto complessi) di cantautori italiani.

Gaia Gemmellaro ha vinto anche il premio della critica assegnato dalla giuria composta da giornalisti e consegnato da Guglielmo Troina, capo della redazione RAI di Catania.

 Per la vincitrice sarà un anno importante con una produzione discografica interamente finanziata dall’Associazione Vela d’oro: la realizzazione di un brano inedito, sito internet, 100 compact disc a titolo promozionale e videoclip.
La giuria tecnica composta da professionisti è stata molto esigente e ha persino richiesto una doppia esibizione per le finaliste: Umberto Iervolino (allievo del maestro Amedeo Tosa e compositore di colonne sonore per produzione televisive e cinematografiche); Stefano Senardi discografico, direttore generale della Cdg East West e presidente della Polygram Italia, consulente e autore di alcuni programmi tv come X Factor, Festivalbar. Massimo Giunta cantante dei “Babylonia” e resp. progetti discografici per il Gruppo Finelco (Radio 105 / Radio Montecarlo/ Radio Virgin); Alex La Gamba Music Consulting & Communication azienda leder nella comunicazione che offre servizi a major, management, etichette ed artisti.

 «L’obiettivo dell’associazione è quello di promuovere in tutte le sue forme, la qualificazione, la conoscenza e la diffusione della cultura e della pratica musicale nel territorio –  ha affermato il presidente dell’ass. Vela D’oro Nunziato Torrisi – aver fatto tappe in tutta Italia è servito ad ampliare nuovi orizzonti attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni. L’opportunità per gli artisti è importante, perché oltre al “Premio Vela d’oro” si dà la possibilità di produrre un inedito»

Il concorso che ogni anno ha una partecipazione sempre più ampia da parte del pubblico e degli aspiranti cantanti è arrivato alla 32esima edizione. Grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione anche da parte del sindaco di Acireale Roberto Barbagallo che ha pubblicamente ringraziato le associazioni impegnate nel territorio per organizzare eventi culturali di grande rilievo.

Adesso tocca a Gaia.

La musica è per lei una necessità, come l’aria che respira. All’età di 13 anni  ha partecipato al TMF organizzato da Mogol classificandosi semifinalista a Roma. Questa esperienza, le ha fatto comprendere che per diventare un’artista, non basta avere solo la voce ma servono lo studio e l’impegno. Ha partecipato alle fasi finali di Sanremo Junior e Vocine Nuove a Castrocaro Terme e si è classificata al 1° posto al Concorso Canoro “Tra Sogno e Realtà”.
Ha studiato canto con il Maestro Armando Nilleti con l’obiettivo di concretizzare il suo sogno. Adesso il suo momento.

Dice di sé:“La musica è la colonna sonora che da colore alla mia vita. Si tratta di un’arte che dà piacere, che stimola i ricordi e ci fa condividere le emozioni. Le parole, contengono le frasi mai dette, quelle più profonde ed eterne”.

CONDIVIDI