Seby Costanzo: uno, Nessuno e centomila

Un viaggio sensoriale alla scoperta di "Le Cantine di Nessuno"

” Ecco la Felicità della vita, Amore e Vino ugualmente dobbiamo aver vicino”

A.S.Puskin

Questa è la formula della felicità che Seby Costanzo ha fatto sua.
Imprenditore catanese, personaggio eclettico dalle mille passioni: dalla scrittura all’architettura, dal volontariato all’innovazione, dall’arte al vino.

Amore per il vino, un sogno che diventa realtà con ” Le cantine di Nessuno”. Ultimo progetto nato in casa Costanzo si fonda su creatività e professionalità, attenzionando ogni dettaglio con uno sguardo alle sfide del futuro.
Numerose le soddisfazioni legate a questa etichetta, sensazionale il successo di “ Nuddu”  (Doc Etna rosso OCR) al Vinitaly, dove  è stato inserito tra i 13 vini imperdibili dell’Etna.

Forte il richiamo della Sicilia e dell’Odissea nei vini del Le Cantine di Nessuno ad iniziare da Nuddu, parola siciliana che vuol dire nessuno, appellativo che si diede Ulisse quando si beffo del gigante Polifemo in una caverna dell’Etna dopo averlo fatto ubriacare; “Nenti”, parola siciliana che vuol dire Niente che crea un gioco di parole con Nuddu per ricordare la modestia di chi lavora per un risultato appagante.

Volete sapere altre curiosità? Guardate l’intervista perché Nessuno vi dirà Nenti!

www.cantinadinessuno.it