Il bacio dell’Hotel de Ville è uno dei ritratti più belli di sempre dove il fotografo Robert Doisneau ha lasciato parte di se e dei suoi occhi sempre pieni di cuoristà nella sua Parigi, perlustrata centimetro per centimetro tra case, boulevard e periferie.

La scena da ritrarre rubata per strada deve essere coinvolgente allegra e frizzante come i cani di Boulevarde del Chapelle o come il bacio dell’Opera del 1950.

Il grande fotografo nato nel 1912, amava in maniera profonda il suo lavoro e la liberà che gli ha donato per raccontare con la sua curiosità, la vita di Parigi e realizzare foto indimenticabili.

Adesso grazie a sua nipote, la regista Clémentine Deroudille, arriva un documentario “Robert Doisneau – La lente delle meraviglie”.
Il ritratto di uno dei più grandi fotografi del XX secolo, uscirà al cinema il 19 giugno nelle sale d’Italia con Wanted cinema.
La proiezione, per la prima volta in Italia è prevista per oggi a Milano presso la Fondazione Stelline al Chiostro della Magnolia (in corso Magenta), alle ore 21, alla presenza della regista in occasione della manifestazione Milano PhotoWeek.
Un archivio ricco di immagini inedite, interviste ai suoi amici, “complici” e rarissimi video di repertorio, rendono il documentario, lo straordinario ritratto di uno dei più grandi fotografi del XX secolo, noto per capolavori immortali!


 Il film racconta la sua vita da giovane ragazzo delle periferie francese fino a diventare una superstar della fotografia, mostrando tutta la sua determinazione a divenire il più grande “ritrattista della felicità umana”.

CONDIVIDI