Alla scoperta della Puglia, un viaggio di emozioni

Trulli

Nella nostra rubrica “un viaggio di emozioni” oggi racconto le bellezze della Puglia e cosa la rende così unica agli occhi di tutti.

Se dovessero chiederti quale altro posto ami dell’Italia dopo la Sicilia, cosa risponderesti? io sicuramente la Puglia.
In questo articolo vi spiegherò il perché.

Sono tre i motivi principali che mi portano spesso a tornare in Puglia, comincerei nominando la gente del luogo, e la loro inconfondibile ospitalità.                               Disponibili, pronti ad aprire la porta della loro casa e a fornire informazioni sui luoghi da visitare.

Un altro aspetto fondamentale è il cibo. Iniziare la giornata con un buonissimo pasticciotto farcito con crema pasticcera, a cui è possibile aggiungere delle amarene, chiuso in un tortino di pastafrolla è davvero il massimo.
Mi sembra giusto nominare le icone della cucina tipica pugliese come le orecchiette alle cime di rapa, friselle, taralli, capocollo di Martina Franca ed infine i formaggi e la loro deliziosa burratina: è un susseguirsi di godurie per il palato.

E poi i luoghi. La Puglia è tutta da fotografare, è impossibile camminare più di 10 minuti senza aver scattato una fotografia. Le stradine sono tutte curate, ricche di fiori, e di oggetti d’arredo, che sia una bici, una sedia o un tavolino lì tutto si trasforma in bellezza.

Ci sono mille posti da vedere, in questo mio ultimo tour ho visitato:                         Polignano a mare, arroccata su una costiera rocciosa che affaccia sul mare e il meraviglioso borgo.                                                                                                     Ostuni, la famosissima città bianca, per via del caratteristico colore delle sue case, il borgo è caratterizzato da mille stradine,vicoli, scalette, piazzette, strettoie, archi e balconcini da scoprire poiché ogni suo angolo nasconde bellezza.           Trani, l’ho visitata di sera, ci ha accolto un bellissimo porto tutto illuminato e una maestosa Cattedrale proprio sul mare.                                                                 Giovinazzo, è un delizioso borgo medievale sull’Adriatico, con un caratteristico porticciolo e lo splendido lungomare, che all’imbrunire si accende di locali e ristorantini.
Alberobello, tappa obbligatoria, nel mio tour non può mai mancare.
Alberobello è una caratterista città Pugliese costituita quasi interamente da trulli, è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità DALL’UNESCO per la sua unicità architettonica.
Pulsano, dove ho trascorso una bellissima giornata, grazie ad mare cristallino.       Ho fatto anche una scappatella in Basilicata a Matera, è una città tra le più antiche del mondo e nel 1993 l’UNESCO dichiara i Sassi di Matera Patrimonio Mondiale dell’Umanità , merita una visita essendo così vicina alla Puglia.

Di seguito una gallery con le foto più belle che ho selezionato per voi.

L’appuntamento è al prossimo viaggio e a nuove emozioni.

 

 

CONDIVIDI
Roberta Cantone
La valigia? Sempre pronta! Viaggiare è la sua più grande passione, scoprire il mondo e le sue immense diversità. Ama la sua Sicilia e tutto quello che di unico riesce ad offrirle, ma sente molto spesso il bisogno di spiccare il volo altrove. Laureata in economia aziendale, ricopre il ruolo di Team Leader presso un'azienda di Telecomunicazioni.